Maisie, New York - Credits: Ph. Roderick Aichinger
Maisie, New York - Credits: Roderick Aichinger
Maisie, New York - Credits: Ph. Ball and Albanese
Eleanor, New York - Credits: Ph. Ball and Albanese
Eleanor, New York - Credits: Ph. Roderick Aichinger
Isidore, New York - Credits: Ph. Ball and Albanese
Isidore, New York - Credits: Ph. Ball and Albanese
Clara, Boston - Credits: Ph. The Bearwalk
Clara, Boston - Credits: Ph. The Bearwalk
Clara, Boston - Credits: Ph. The Bearwalk
Lorraine, Boston - Credits: Ph. Kataram Studios
Lorraine, Boston - Credits: Ph. The Bearwalk
Lorraine, Boston - Credits: Kataram Studios
Credits: Ph. The Bearwalk
Ovida, Boston - Credits: Ph. The Bearwalk
Ovida, Boston - Credits: Ph. The Bearwalk
Places

Getaway: un piccolo paradiso in mezzo al bosco

Per la serie vacanze alternative, un gruppo di studenti americani ha dato vita a una startup che consente di noleggiare piccole case mobili in location mozzafiato lontane dalla città.

Si chiama Getaway e nasce da Millennial Housing Lab, un progetto della Harvard Innovation Lab fondato da Jon Staff, studente della Harvard Business School, e Pete Davis, studente della Harvard Law School.

La particolarità? Dunque la destinazione resta un’incognita fino all’ultimo. Le coordinate stradali per raggiungere la casa mobile vengono comunicate tramite una email solitamente 48 o 24 ore prima del soggiorno. Perché l'avventura è parte dello spirito del progetto e contribuisce a godere della fuga.

Tutte le cabine, al momento 7, sono ubicate in contesti rurali a circa 2 ore di auto da New York e Boston, e vengono spostate di volta in volta dagli organizzatori di Getaway.

Spazi rustici e curati, ma senza fronzoli. Grandi poco più di uno scuolabus. Possono accogliere fino a 4 persone e sono equipaggiati con tutto il necessario per il pernottamento: letti, lenzuala, doccia, asciugamani, piano cottura, legna da ardere, scorte di cibo e barbecue. Ma, cosa più importante, concedono di ritagliarsi uno spazio lontano dal caos urbano quotidiano.

«Con Getaway sei ad un clic di distanza da un breve soggiorno nella tua piccola casa privata nel bosco, abbastanza vicina per fuggire via in un attimo ma abbastanza lontana per garantirti una pausa rinfrescante», annuncia un claim nel sito del progetto.

E se la pausa estiva è sempre più corta, magari organizzata all’ultimo minuto, sperimentare nuove modalità di viaggio può essere un buon modo per riprendere le energie.