The Budapest Café, Sichuan, Cina, progetto di Biasol - Credits: Ph. James Morgan
The Budapest Café, Sichuan, Cina, progetto di Biasol - Credits: Ph. James Morgan
The Budapest Café, Sichuan, Cina, progetto di Biasol - Credits: Ph. James Morgan
The Budapest Café, Sichuan, Cina, progetto di Biasol - Credits: Ph. James Morgan
The Budapest Café, Sichuan, Cina, progetto di Biasol - Credits: Ph. James Morgan
The Budapest Café, Sichuan, Cina, progetto di Biasol - Credits: Ph. James Morgan
The Budapest Café, Sichuan, Cina, progetto di Biasol - Credits: Ph. James Morgan
The Budapest Café, Sichuan, Cina, progetto di Biasol - Credits: Ph. James Morgan
Places

Il bar ispirato al Grand Budapest Hotel di Wes Anderson, in Cina


Simmetrie, colori pastello, composizioni curate fin nei minimi particolari. Quella del regista e produttore americano Wes Anderson è un’estetica inconfondibile che affascina.

Estetica che ha ispirato lo studio australiano Biasol per il progetto del Budapest Café a Chengdu, il capoluogo della provincia sud-occidentale di Sichuan, in Cina. Un vero e proprio omaggio alla pellicola Grand Budapest Hotel, uscita nel 2014, che si traduce in scelte cromatiche tenui sui toni del verde e del rosa.

Nei suoi 178 metri quadrati, The Budapest Café è un bar ritmato da archi a tutto sesto, motivi a zigzag, insegne al neon. «Elementi che incoraggiano a esplorare e interagire fisicamente con lo spazio», spiega lo studio.

The Budapest Café evoca l’immaginario di Wes Anderson attraverso una selezione curata di materiali. Dal marmo bianco per l’ampio bancone alla scalinata in stile terrazzo veneziano che domina l’ambiente, dove spicca una vasca di palline rosa e un’iconica Bubble Chair, disegnata nel 1968 dal finlandese Eero Aarnio.

Infine, una scalinata conduce al mezzanino, che concede una vista d’insieme del bar dall’alto. Per godere pienamente dei brillanti giochi di colore e delle sofisticate simmetrie in perfetto stile Anderson.

Storytelling
La forma delle banlieue
News
La funicolare più ripida del mondo, in Svizzera
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Lontano dalle grandi città, ecco gli appuntamenti con l'arte contemporanea da non perdere
Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

In spiaggia, in montagna o tra un'avventura e l'altra, abbiamo selezionato qualche novità da gustarsi durante le ferie estive
Le piscine abbandonate del Regno Unito

Le piscine abbandonate del Regno Unito

Il fotografo Gigi Cifali ne ha ritratte decine: il risultato è un progetto fotografico che racconta le trasformazioni sociali dell'ultimo secolo
Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Fukasawa è il designer giapponese che pratica la semplicità. Nelle sue forme equilibrate non esistono eccessi, solo quello che è necessario. In trentotto anni di carriera ha reinventato sedie, divani, mobili, lampade, congegni elettronici, telefoni. Il suo obiettivo? Migliorare con i suoi progetti la vita di tutti i giorni, attraverso un design “giusto”
Ad Amatrice la Casa del Futuro firmata Stefano Boeri

Ad Amatrice la Casa del Futuro firmata Stefano Boeri

Un polo di innovazione sostenibile dedicato ai giovani: ecco il progetto di recupero e rifunzionalizzazione del Complesso Don Minozzi