June, la tavola da surf prodotta dal brand americanoToken Surfboards
Wetsuit Vest, la tuta bicolore del marchio newyorchese Salt Surf
Il telo da spiagga firmato Saturdays NY
Borsa Wayward Roll Top, la sacca per proteggere il surf
“Onde Nostre”, la pubblicazione interamente dedicata al mondo del surf italiano
Products

5 oggetti di stile legati al mondo del surf

Cavalcare le onde è uno sport ampliamente consolidato anche sulle coste della Penisola. Il fascino delle onde incappucciate di bianco, della brezza marina e dei tramonti sulla spiaggia regalano atmosfere uniche. Ecco alcuni suggerimenti per arrivare sul bagnasciuga preparati con tutto l’occorrente per affrontare le prime onde.

Oggetto fondamentale per fare pratica è ovviamente la tavola da surf. Direttamente dalla grande mela Token Surfboards propone un vasto assortimento di tavole curate nei minimi dettagli e caratterizzate da grafiche pulite. June, ad esempio, è una tavola di media lunghezza con curvatura morbida, ideale per disegnare linee sulle onde e avere la massima scorrevolezza nei passaggi più veloci.

In secondo luogo la muta, in questo caso senza maniche e bicolore, blu e rossa. Wetsuit Vest del marchio newyorchese Salt Surf è minimale e dotata di zip sul parte anteriore, per facilitarne la vestibilità. È realizzata in neoprene con spessore 2mm, con il classico logo della giovane azienda americana.

Appena usciti dall’acqua è bene asciugarsi. Il marchio Saturdays NY, decisamente fornito in fatto di surf, propone un telo nero con logo impresso. Si tratta di un oggetto minimale e raffinato, da avere sempre con sé nei pomeriggi tra le onde.

La tavola, fedele compagno delle avventure acquatiche, va riposta al sicuro. La borsa Wayward Roll Top è l’ideale perché protegge i bordi grazie alle pareti interne imbottite ed è utile anche per il trasporto sul tetto dell’automobile. È equipaggiata con una funzionale maniglia e una tasca frontale portaoggetti.

Infine, per approfondire il surf nostrano, è obbligatoria la pubblicazione Onde nostre, curata da Lazy Dog. Si tratta di un vademecum dedicato a questo incredibile mondo, un viaggio tra gli spot più belli che la Penisola offre. La scena italiana è raccontata attraverso gli scatti di tre autori: Giovanni Barberis, Matteo Ferrari e Filippo Maffei, che assieme al filmaker Luca Merli, sono anche protagonisti del libro.


News
Al Victoria and Albert Museum sfilano gli oggetti di luxury design
Storytelling
Vetro: 5 progetti firmati dai più importanti progettisti
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

Uno stabilimento di 48 mila metri quadrati, nel cuore del distretto della ceramica italiana, tra tecnologia e automazione
Soluzioni all

Soluzioni all'autunno: 10 portaombrelli di design

Alcuni sono dei classici intramontabili del design italiano, altri sono modelli ironici e colorati, che portano allegria durante le giornate piovose. A ognuno il suo portaombrelli
Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Una vasca che guarda al futuro, realizzata in collaborazione con lo studio Why Not, equipaggiata con infusore di sali e cromoterapia
A Treviso una mostra sul tema del riuso


A Treviso una mostra sul tema del riuso


Un percorso espositivo che indaga il rapporto che intercorre tra arte, oggetti d’uso comune e scarti. Dal 27 ottobre al 10 febbraio 2019


A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

Nella disputa tra regola e libertà, pubblico e privato, proprietà e condivisione, l’architetto di Antivilla sceglie da che parte stare. Perchè è nella interazione che risiede la bellezza del progetto