Cubic pet goods, il nuovo progetto firmato Nendo dedicato agli animali da compagnia - Credits: Akihiro Yoshida
Products

Nendo ripensa gli accessori per animali da compagnia

Alessandro Mitola

Quando si pensa agli accessori per animali, viene subito in mente una serie di oggetti dalle forme tondeggianti e simpatiche. Forme che spesso e volentieri vanno poco d’accordo con arredi, pareti, pavimenti e soffitti progettati in modo lineare.

Una riflessione che ha portato Nendo a dare vita alla sua seconda collezione dedicata agli amici a quattro zampe. Lo studio di progettazione guidato da Oki Sato ha interamente ripensato l’estetica degli accessori per animali, mettendo l’accento sulla compatibilità con gli elementi d’arredo.

La collezione Cubic pet goods offre un’alternativa valida all’universo di prodotti che domina il mercato di settore. Realizzata per la casa giapponese by | n, si compone di una cuccia, una ciotola, una pallina dispenser e un sistema componibile dedicato al gioco.

La cuccia è un cubo composto da due parti, una superiore e una inferiore, collegate tramite un sistema a cerniera. All’occorrenza, quando la parte superiore viene schiacciata verso il basso, la cuccia si trasforma in un giaciglio. È disponibile in quattro colorazioni, tutte combinabili.

La ciotola è segnata da linee di contorno interne in rilievo, utili soprattutto per tenere sotto controllo e dosare le quantità di cibo o acqua. Viene proposta in tre dimensioni, da scegliere a seconda della taglia del cane e abbinare a una serie di portavasi che ne riprende le forme.

La pallina svolge una doppia funzione di giocattolo e dispenser, grazie alla serie di fori quadrati è infatti possibile inserire uno snack per l’amico a quattro zampe.

Infine, il sistema componibile dedicato al gioco: un peluche dalle forme geometriche che nasconde al suo interno una serie di campanellini che emettono tintinnii diversi tra loro.

La cuccia disegnata da Nendo per by | n - Credits: Akihiro Yoshida
La cuccia disegnata da Nendo per by | n - Credits: Akihiro Yoshida
La cuccia disegnata da Nendo per by | n - Credits: Akihiro Yoshida
La cuccia disegnata da Nendo per by | n - Credits: Akihiro Yoshida
La cuccia disegnata da Nendo per by | n, disponibile in diverse colorazioni - Credits: Akihiro Yoshida
La ciotola disegnata da Nendo per by | n - Credits: Akihiro Yoshida
La ciotola disegnata da Nendo per by | n in 3 grandezze - Credits: Akihiro Yoshida
La ciotola disegnata da Nendo per by | n, disponibile in diverse colorazioni - Credits: Akihiro Yoshida
La ciotola disegnata da Nendo per by | n, in 3 grandezze e diverse colorazioni - Credits: Akihiro Yoshida
La ciotola disegnata da Nendo per by | n, accompagnata da una serie di portavasi - Credits: Akihiro Yoshida
Credits: Akihiro Yoshida
La pallina dispenser disegnata da Nendo per by | n - Credits: Akihiro Yoshida
La pallina dispenser disegnata da Nendo per by | n, disponibile in diverse colorazioni - Credits: Akihiro Yoshida
Il peluche modulare disegnato da Nendo per by | n - Credits: Akihiro Yoshida
Il peluche modulare disegnato da Nendo per by | n - Credits: Akihiro Yoshida
Il peluche modulare disegnato da Nendo per by | n, disponibile in diverse colorazioni - Credits: Akihiro Yoshida
La cuccia disegnata da Nendo per by | n - Credits: Akihiro Yoshida
Storytelling
Doshi Levien, il duo di design indo-britannico si racconta
Products
Objest, orologi da polso dal design sartoriale
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Milano Design Film Festival 2019: un po’ di anticipazioni

Milano Design Film Festival 2019: un po’ di anticipazioni

Il mondo del progetto torna sul grande schermo. Dal 24 al 27 con la settima edizione della rassegna cinematografica ideata da Antonella Dedini e Silvia Robertazzi
Tra passato e futuro: Tbilisi e l

Tra passato e futuro: Tbilisi e l'architettura

La capitale delle Georgia è in piena trasformazione. E a rappresentare il volto sfaccettato della città è un mix architettonico in cui convivono edifici sovietici, architetture contemporanee e abitazioni tradizionali. Abbiamo fatto un giro tra i suoi landmark architettonici
Un rifugio in alta quota, in Norvegia

Un rifugio in alta quota, in Norvegia

A 1125 metri di altitudine, un’architettura in legno e vetro in grado di resistere alle condizioni climatiche più ostili. A firmarla lo studio di progettazione Arkitektvaerelset
Organizzare il vino: 10 portabottiglie di design

Organizzare il vino: 10 portabottiglie di design

Creare un angolo della casa dedicato alle bottiglie di vino può essere molto elegante: ecco qualche portabottiglie per dare forma a una piccola cantina di design
Scrigno Mollino

Scrigno Mollino

Tagli, ritagli e frattaglie degli archivi torinesi che custodiscono i tesori creativi di uno dei più visionari e misteriosi architetti italiani del Novecento