Slab School Desk - Credits: Tom Dixon
Lampada Boom - Credits: Tom Dixon
Slab Desk - Credits: Tom Dixon
Slab Desk - Credits: Tom Dixon
Slab Desk - Credits: Tom Dixon
A sinistra, la lampada Boom; a destra, un dettaglio del tavolo Slab: le scanalature sono pensate per accogliere matite e penne, mentre il buco un tempo occupato dai calamai oggi è dedicato alla gestione dei cavi - Credits: Tom Dixon
La riedizione di Cube, famiglia di accessori per la scrivania realizzata in lega di alluminio - Credits: Tom Dixon
La nuova serie di tavoli con top in marmo verde o legno - Credits: Tom Dixon
Products

L’ufficio secondo Tom Dixon

Tom Dixon ha lanciato la sua prima collezione di arredi per l’ufficio, spazio ibrido in continua evoluzione che necessita una flessibilità totale.

Le nuove creazioni del designer britannico mettono l’accento sui confini sempre più labili che dividono l’ambito lavorativo da quello domestico.

«Le nostre esperienze nella progettazione di alberghi, ristoranti, locali e case ci hanno mostrato una grande richiesta di oggetti versatili, resistenti e funzionali per il lavoro, ma che siano abbastanza attraenti per essere utilizzati come soluzioni domestiche o decorative», racconta Tom Dixon.

La collezione comprende una lampada da tavolo dal design minimalista dove tre elementi di giunzione disposti secondo una composizione scultorea consentono di orientarne il flusso luminoso.

Slab School Desk è invece uno scrittoio in legno massello di quercia con bordi leggermente arrotondati e proporzioni sobrie. Il buco dove un tempo alloggiava il calamaio oggi è dedicato alla gestione dei cavi, mentre le scanalature nascono per contenere penne e accessori. Simile ma pensato per gli spazi di coworking è Slab Desk System, che mutua le caratteristiche dello scrittoio e le trasferisce in un sistema di scrivanie altamente funzionale.

Completa la collezione una riedizione di Cube, set di accessori per la scrivania in lega di zinco, e una famiglia di tavolini con top in legno o marmo, in svariate forme e dimensioni che consentono di creare fino a 90 combinazioni diverse.

Products
Microlino: la microcar elettrica ispirata alla mitica Isetta
News
New Shapes of Made in Italy: il design italiano sbarca a Budapest
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Una giornata all’Ange Volant, progettata da Gio Ponti negli anni 20

Una giornata all’Ange Volant, progettata da Gio Ponti negli anni 20

È la dimora di Sophie Bouilhet-Dumas, tra i curatori della retrospettiva sull’architetto italiano in scena al Musée des Arts Décoratifs di Parigi fino al 10 febbraio
A Courmayeur, nel nuovo pop-up store di Bang & Olufsen

A Courmayeur, nel nuovo pop-up store di Bang & Olufsen

Aprirà in vista delle festività natalizie, in pieno centro storico, dal 7 dicembre al 28 febbraio 2019
Un inedito Bruno Munari in mostra a Napoli

Un inedito Bruno Munari in mostra a Napoli

Il Museo Plart porta, per la prima volta nel capoluogo partenopeo, un aspetto meno conosciuto dell’opera del grande designer italiano. Fino al prossimo 20 marzo
Quali sfide attendono le città del futuro?

Quali sfide attendono le città del futuro?

Prova a fare il punto il New York Times con il forum "Cities for Tomorrow" dove, venerdì 7 dicembre, interverrà anche l’architetto Stefano Boeri
Dicembre: le mostre di design e architettura

Dicembre: le mostre di design e architettura

Aspettando il Natale oppure approfittando del tempo libero durante le feste, ecco le mostre da non perdere questo mese. Piccoli (e grandi) appuntamenti per scoprire le nuove visioni del design