Credits: Un dettaglio della Le Vélo
Credits: La Bixby di Shinola
Credits: Dettaglio della Bixby di Shinola
Credits: Particolare della Bixby di Shinola
Credits: Il “marchio di fabbrica ” della Bixby di Shinola
Credits: Il manubrio della Fuoriserie di Pininfarina
Credits: Dettaglio della Fuoriserie di Pininfarina
Credits: Particolare della Fuoriserie di Pininfarina
Credits: La Fuoriserie di Pininfarina
Credits: Il laboratorio Le Vélo di Amburgo
Credits: Le Vélo
Credits: Manubrio de Le Vélo
Products

Tre biciclette per il 2015, tra vintage e hi-tech

Laura Barsottini

Telai assemblati a mano, inserti in pelle, luci d'epoca. Per qualcuno la bicicletta non è un semplice mezzo di trasporto, ma un oggetto che racchiude un'attitudine. Italia, Germania e Stati Uniti sono i protagonisti delle storie su due ruote che stiamo per raccontarvi. Storie di tradizione e recupero, ma anche di innovazione tecnica che si incontrano con armonia dando vita a oggetti senza tempo.


Fuoriserie è la nuova bicicletta tailor-made disegnata da Pininfarina e realizzata dal laboratorio 43 Milano. Si tratta di una due ruote prodotta in edizione super limitata: 30 unità che richiamano l'anno di nascita dell'azienda torinese. Ispirata ai modelli automobilistici degli anni Trenta e Quaranta, Fuoriserie mette insieme materiali classici e moderni: il telaio è composto da tubi in acciaio cromato saldati a mano e arricchiti da un rivestimento in radica di noce; manubrio e sella sono foderati con una speciale pelle prodotta da The Bridge che prende ispirazione dagli interni della Lancia Astura Bocca, automobile del 1936 disegnata e prodotta da Pininfarina in soli sei esemplari. Se da una parte Fuoriserie si rifà alla tradizione artigianale, dall'altra mette in campo migliorie tecnologiche come il sistema propulsivo Bike+, un motore in miniatura che consente di ottimizzare le energie del ciclista, l'impianto di illuminazione a led e il carica cellulare a dinamo. Fuoriserie è disponibile sull'online store di Pininfarina.


Telai italiani degli anni Venti, fanali di biciclette francesi, manubri delle dueruote da postino svizzero degli anni Quaranta. Durante i suoi viaggi, Senad Sarac ha collezionato parti di ricambio per biciclette frugando tra flea market, scantinati e mercatini delle pulci. Con un repertorio di pezzi d'epoca che va dal 1895 al 1970, una grande passione per la qualità e l'artigianalità, Senad ha deciso di dare vita a Le Vélo, un piccolo laboratorio artigianale nel cuore di Amburgo, Germania. Uno scenario fatto di ingranaggi, campanelli, manubri e telai d'epoca che ripercorrono la storia della bicicletta dando vita a pezzi unici interamente assemblati a mano. È possibile ordinare la propria due ruote custom consultando il sito ufficiale.

 
Shinola nasce a Detroit nel 2011 come casa produttrice di orologi, pelletteria e biciclette. Si tratta di un'azienda giovane che ha fatto del know-how la sua arma vincente, è infatti approdata anche in Europa con un e-commerce per rispondere alla richiesta internazionale di prodotti firmati Shinola. Bixby è un bicicletta pensata e assemblata a mano nella sede americana con materiali locali. Equipaggiata con cambio a tre velocità Shimano e telaio in acciaio progettato per maggiore confort, si conferma una due ruote dalle linee classiche perfetta per muoversi in città. È disponibile nelle varianti nero, verde bottiglia, grigio e blu nelle boutique Shinola e online.

Products
Ombrelli per il viaggiatore moderno
Products
Cinque oggetti per una scrivania di design
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Zaha Hadid Architects reinterpreta un classico di Hans J. Wegner

Zaha Hadid Architects reinterpreta un classico di Hans J. Wegner

La celebre seduta firmata dal progettista danese nel 1963 si rifà il look, optando per un connubio di pietra e compositi in fibra di carbonio
Garage Morelli è il più bel parcheggio del mondo


Garage Morelli è il più bel parcheggio del mondo


Si trova a Napoli, per la precisione nel quartiere di Chiaia, ed è costruito all’interno di una cava di tufo su sette livelli
Chip Kidd: noi, in questo mondo di (super)eroi

Chip Kidd: noi, in questo mondo di (super)eroi

Un’ossessione da collezionista per Batman. E per i mobili di Eileen Gray. Il più acclamato designer editoriale al mondo rivela le sue passioni e ispirazioni
Un laboratorio aperto all’Asilo Sant’Elia di Como

Un laboratorio aperto all’Asilo Sant’Elia di Como

L’architettura firmata dal progettista comasco Giuseppe Terragni ospita le opere di 18 giovani artisti. Per un solo giorno: giovedì 19 luglio dalle 16.00 alle 22.00
Design hotel a Firenze 


Design hotel a Firenze 


Nei pressi della Fortezza da Basso, M7 Contemporary Apartments mette insieme il comfort di una casa e i servizi dell’hotellerie tradizionale