Koda, progetto di Kodasema - Credits: Ph. Paul Kuimet
Koda, progetto di Kodasema - Credits: Ph. Paul Kuimet
Koda, progetto di Kodasema - Credits: Ph. Paul Kuimet
Koda, progetto di Kodasema - Credits: Ph. Paul Kuimet
Koda, progetto di Kodasema - Credits: Ph. Paul Kuimet
Koda, progetto di Kodasema - Credits: Ph. Paul Kuimet
Products

Koda, la mini casa prefabbricata da montare in poche ore

Le frontiere delle case prefabbricate si allargano e le soluzioni abitative non convenzionali diventano sempre di più. Koda, ad esempio, la tiny-house progettata dallo studio estone Kodasema, si assembla in un batter d’occhio: per costruirla ci vogliono appena sette ore.

Energicamente efficiente, fatta con materiali ecologici e sopra ogni cosa versatile. Koda è una casa modulare priva di fondamenta, cosa che ne consente la realizzazione in loco in tempi brevissimi. «È stata pensata per essere montata e smontata un’infinita di volte», raccontano i progettisti.

Si presenta come un cubo realizzato con pannelli compositi con esterni in calcestruzzo e interni in legno, materiali riciclabili e non tossici che garantiscono un ambiente salubre e termicamente isolato, in grado di minimizzare i rumori provenienti dall’esterno.

All'interno gli spazi sono ottimizzati al centimetro ed equipaggiati con un sistema di illuminazione a led: living, cucina, bagno, camera da letto soppalcata e terrazza sono contenuti in 25 metri quadri che guardano all’esterno grazie a una facciata a tutta altezza in vetro.

Infine, sul tetto sono posizionati dei pannelli solari in grado di garantire il fabbisogno energetico della struttura e generare una quantità di energia maggiore rispetto al necessario che viene immagazzinata e utilizzata all'occorrenza.

Il progetto è stato presentato per la prima volta in occasione della Biennale di Architettura di Tallinn nel 2015 ed è stato selezionato per il premio World Architecture Festival 2016 per la categoria Small Project Prize.

Places
In Svezia l’ex centrale termoelettrica diventa un hotel
News
L’omaggio di Roma a Zaha Hadid
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
I giovani talenti di Maison&Objet da tenere d’occhio

I giovani talenti di Maison&Objet da tenere d’occhio

Dopo l’Italia è la volta della Cina. Ecco i nomi dei Rising Talent dell’edizione invernale della rassegna parigina
Caragh Thuring e l

Caragh Thuring e l'arte del tartan

La Thomas Dane Gallery di Napoli festeggia il suo primo anniversario con una personale dell'artista belga Caragh Thuring, che ha orchestrato una riflessione sui significati del tartan tra Napoli e la Scozia. L'abbiamo intervistata
Thierry Lemaire: "Nessuno mi chiede di essere minimal"

Thierry Lemaire: "Nessuno mi chiede di essere minimal"

A Parigi, a casa del designer e interior decorator che arreda gli interni dell’alta società internazionale. Disegnando anche pezzi speciali e collezioni ad hoc
Un soggiorno sabbatico per rivitalizzare Grottole, a due passi da Matera

Un soggiorno sabbatico per rivitalizzare Grottole, a due passi da Matera

Un'idea di Airbnb per promuovere il borgo lucano dimenticato, in occasione di Matera Capitale della Cultura 2019
La nuova boutique Aesop a Bath, in Inghilterra


La nuova boutique Aesop a Bath, in Inghilterra


A firmarlo è lo studio creativo londinese JamesPlumb e, tra le altre cose, al piano superiore include una biblioteca