Caruso, la cassa Bluetooth disegnata da Paolo Caruso per Miniforms - Credits: Paolo Cappello
Products

Caruso, la cassa Bluetooth ispirata al grammofono

Alessandro Mitola

Si chiama Caruso ed è la nuova cassa Bluetooth progettata dal giovane designer veronese Paolo Cappello per Miniforms.

Un nome tipicamente italiano per celebrare qualità audio e design. Caruso non è una cassa Bluetooth come le altre: la sua particolarità risiede nelle forme, deliberatamente ispirate ai vecchi grammofoni su cui giravano i vinili a 78 giri.

«Volevo disegnare un prodotto che restituisse forma alla musica, proprio ora che ci troviamo nell’era del digitale», spiega Paolo Cappello. «Cercavo qualcosa con un appeal iconico e riconoscibile, un prodotto che chiunque potesse capire», prosegue il designer.

Caruso, una cassa Bluetooth dal design unico

La scocca misura circa un metro in larghezza ed è disponibile nelle versioni laccate grigio seta, nero bianco, rosa corallo e blu pastello, oppure in legno di quercia o noce naturali.

Il diffusore audio è realizzato in ceramica, anch’esso declinato in numerose palette quali rosso, rosa, giallo, antracite o bianco, ed è dotato di un sistema audio ad alta definizione che consente di connettere tramite Bluetooth 4.0 i dispositivi. Il tutto realizzato completamente a mano da maestri italiani in provincia di Venezia, a Meolo per l’esattezza, unicamente su ordinazione.

Inoltre, Miniforms propone una versione in edizione limitata con speaker placcato in oro 24 carati e scocca in legno di quercia del XVIII secolo, rigorosamente realizzata a mano.

Paolo Cappello
Credits: Paolo Cappello
Credits: Paolo Cappello
Credits: Paolo Cappello
Credits: Paolo Cappello
Credits: Paolo Cappello
Products
De La Espada, la nuova collezione firmata Luca Nichetto
News
Quasi Segreti. Cassetti tra arte e design
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Milano Design Film Festival 2019: un po’ di anticipazioni

Milano Design Film Festival 2019: un po’ di anticipazioni

Il mondo del progetto torna sul grande schermo. Dal 24 al 27 con la settima edizione della rassegna cinematografica ideata da Antonella Dedini e Silvia Robertazzi
Tra passato e futuro: Tbilisi e l

Tra passato e futuro: Tbilisi e l'architettura

La capitale delle Georgia è in piena trasformazione. E a rappresentare il volto sfaccettato della città è un mix architettonico in cui convivono edifici sovietici, architetture contemporanee e abitazioni tradizionali. Abbiamo fatto un giro tra i suoi landmark architettonici
Un rifugio in alta quota, in Norvegia

Un rifugio in alta quota, in Norvegia

A 1125 metri di altitudine, un’architettura in legno e vetro in grado di resistere alle condizioni climatiche più ostili. A firmarla lo studio di progettazione Arkitektvaerelset
Organizzare il vino: 10 portabottiglie di design

Organizzare il vino: 10 portabottiglie di design

Creare un angolo della casa dedicato alle bottiglie di vino può essere molto elegante: ecco qualche portabottiglie per dare forma a una piccola cantina di design
Scrigno Mollino

Scrigno Mollino

Tagli, ritagli e frattaglie degli archivi torinesi che custodiscono i tesori creativi di uno dei più visionari e misteriosi architetti italiani del Novecento