BOS bicycle, la nuova city bike firmata Biomega - Credits: Biomega
Products

Biomega BOS bicycle: la city bike di design

Ogni ciclista che si rispetti è destinato a fronteggiare quotidianamente una buona dose di traffico urbano e ampie vie di percorrenza metropolitane solcate da auto a tutta velocità.

Sulla base di questi presupposti, lo studio delle city bike rincorre esigenze funzionali e di design, dove ricerca ed evoluzione sono le parole d’ordine per sviluppare concept che guardano al futuro.

Lo sa bene Biomega, azienda danese specializzata in due ruote di design nata nel 1998 da un’idea di Jens Martin Skibsted, già fondatore di studio KiBiSi insieme a Lars Larsen e Bjarke Ingels.

Integration, drivability, durability, visibility: sono queste le fondamentali stratificazioni progettuali della filosofia Biomega. Filosofia applicata anche alla nuova arrivata BOS bicycle, una city bike progettata per muoversi agevolmente nel tessuto urbano.

BOS bicycle presenta una scocca in alluminio di dimensioni generose e gomme larghe per gestire qualsiasi sfida in città. È equipaggiata con trasmissione a cinghia in carbonio, cambio Shimano Alfine a 8 velocità e, optional extra, un cestino ripiegabile.

Ma la ciligina della nuova city bike firmata Jean Martin Skibsted è l’innovativo blocco integrato nel telaio: un cavo che va a sostituire il classico tubo obliquo con un sistema antifurto dal design pulito e pratico.

BOS bicycle è una city bike dal design minimale realizzata in allumio, per un totale di 15,3 chilogrammi - Credits: Biomega
È dotata di un un cestino ripiegabile - Credits: Biomega
È equipaggiata con trasmissione a cinghia in carbonio e cambio Shimano Alfine a 8 velocità - Credits: Biomega
L'innovativo sistema antifurto integrato prevede un cavo che va a sostituire il classico tubo obliquo - Credits: Biomega