BOS bicycle, la nuova city bike firmata Biomega - Credits: Biomega
Products

Biomega BOS bicycle: la city bike di design

Ogni ciclista che si rispetti è destinato a fronteggiare quotidianamente una buona dose di traffico urbano e ampie vie di percorrenza metropolitane solcate da auto a tutta velocità.

Sulla base di questi presupposti, lo studio delle city bike rincorre esigenze funzionali e di design, dove ricerca ed evoluzione sono le parole d’ordine per sviluppare concept che guardano al futuro.

Lo sa bene Biomega, azienda danese specializzata in due ruote di design nata nel 1998 da un’idea di Jens Martin Skibsted, già fondatore di studio KiBiSi insieme a Lars Larsen e Bjarke Ingels.

Integration, drivability, durability, visibility: sono queste le fondamentali stratificazioni progettuali della filosofia Biomega. Filosofia applicata anche alla nuova arrivata BOS bicycle, una city bike progettata per muoversi agevolmente nel tessuto urbano.

BOS bicycle presenta una scocca in alluminio di dimensioni generose e gomme larghe per gestire qualsiasi sfida in città. È equipaggiata con trasmissione a cinghia in carbonio, cambio Shimano Alfine a 8 velocità e, optional extra, un cestino ripiegabile.

Ma la ciligina della nuova city bike firmata Jean Martin Skibsted è l’innovativo blocco integrato nel telaio: un cavo che va a sostituire il classico tubo obliquo con un sistema antifurto dal design pulito e pratico.

BOS bicycle è una city bike dal design minimale realizzata in allumio, per un totale di 15,3 chilogrammi - Credits: Biomega
È dotata di un un cestino ripiegabile - Credits: Biomega
È equipaggiata con trasmissione a cinghia in carbonio e cambio Shimano Alfine a 8 velocità - Credits: Biomega
L'innovativo sistema antifurto integrato prevede un cavo che va a sostituire il classico tubo obliquo - Credits: Biomega
News
Omaggio a Zaha Hadid e Robert Wilson
News
Objects of Desire: produzione in serie o artigianato?
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Invertire la rotta: 5 hotel nei borghi e nell

Invertire la rotta: 5 hotel nei borghi e nell'entroterra

Prendendo spunto dal progetto Arcipelago Italia alla Biennale Architettura di Venezia, abbiamo creato un percorso attraverso paesi, campagne e piccole città dalla bellezza unica
Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Lontano dalle grandi città, ecco gli appuntamenti con l'arte contemporanea da non perdere
Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

In spiaggia, in montagna o tra un'avventura e l'altra, abbiamo selezionato qualche novità da gustarsi durante le ferie estive
Le piscine abbandonate del Regno Unito

Le piscine abbandonate del Regno Unito

Il fotografo Gigi Cifali ne ha ritratte decine: il risultato è un progetto fotografico che racconta le trasformazioni sociali dell'ultimo secolo
Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Fukasawa è il designer giapponese che pratica la semplicità. Nelle sue forme equilibrate non esistono eccessi, solo quello che è necessario. In trentotto anni di carriera ha reinventato sedie, divani, mobili, lampade, congegni elettronici, telefoni. Il suo obiettivo? Migliorare con i suoi progetti la vita di tutti i giorni, attraverso un design “giusto”