Beoplay A9, edizione limitata firmata David Lynch - Credits: Bang & Olufsen
Beoplay M5, edizione limitata firmata David Lynch - Credits: Bang & Olufsen
Beoplay M5, edizione limitata firmata David Lynch - Credits: Bang & Olufsen
Un dettaglio di Beoplay M5, edizione limitata firmata David Lynch - Credits: Bang & Olufsen
Beoplay P2, edizione limitata firmata David Lynch - Credits: Bang & Olufsen
Beoplay P2, edizione limitata firmata David Lynch - Credits: Bang & Olufsen
Un dettaglio di Beoplay P2, edizione limitata firmata David Lynch - Credits: Bang & Olufsen
Products

Gli speaker firmati David Lynch per Bang & Olufsen

Non è la prima volta che David Lynch collabora con Bang & Olufsen: nel 2017 aveva realizzato un'edizione limitata di diffusori Beoplay A9. Questa volta il regista americano fa il bis con una collezione di speaker impreziosita con immagini e dettagli tratti dalla serie War Between the Shapes, opere su carta realizzate negli anni Settanta, e dalle litografie Paris Suite, realizzate nel 2007 presso il rinomato studio Idem.

«Sono onorato di far parte di questa speciale collaborazione», ha dichiarato David Lynch. «Bang & Olufsen è sempre stata nota per l’eccezionale suono e lo splendido design». La collezione debutterà insieme a un pop-up store Bang & Olufsen presso il MoMA Design Store, nel quartiere Soho di New York, dal 10 ottobre all'11 novembre.

Tra i pezzi firmati Lynch c’è Beoplay A9, arricchito da una delle litografie della serie Paris Suite, disponibile in soli cinque pezzi, ognuno dei quali firmato a mano. Beosound Shape presenta invece opere della serie War Between the Shapes e sarà disponibile in una sola copia in mostra al MoMA Design Store.

Sono parte di questa edizione limitata anche il diffusore wireless Beoplay M5 e lo speaker portatile Beoplay P2, entrambi decorati con le opere della serie War Between the Shapes. La firma di David Lynch è incisa al laser sulla parte superiore del diffusore Beoplay M5 e stampata sul lato inferiore di Beoplay P2.

Products
Sweet Dream: letti di design
News
Milano Design Film Festival 2018
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Milano Design Film Festival 2019: un po’ di anticipazioni

Milano Design Film Festival 2019: un po’ di anticipazioni

Il mondo del progetto torna sul grande schermo. Dal 24 al 27 con la settima edizione della rassegna cinematografica ideata da Antonella Dedini e Silvia Robertazzi
Tra passato e futuro: Tbilisi e l

Tra passato e futuro: Tbilisi e l'architettura

La capitale delle Georgia è in piena trasformazione. E a rappresentare il volto sfaccettato della città è un mix architettonico in cui convivono edifici sovietici, architetture contemporanee e abitazioni tradizionali. Abbiamo fatto un giro tra i suoi landmark architettonici
Un rifugio in alta quota, in Norvegia

Un rifugio in alta quota, in Norvegia

A 1125 metri di altitudine, un’architettura in legno e vetro in grado di resistere alle condizioni climatiche più ostili. A firmarla lo studio di progettazione Arkitektvaerelset
Organizzare il vino: 10 portabottiglie di design

Organizzare il vino: 10 portabottiglie di design

Creare un angolo della casa dedicato alle bottiglie di vino può essere molto elegante: ecco qualche portabottiglie per dare forma a una piccola cantina di design
Scrigno Mollino

Scrigno Mollino

Tagli, ritagli e frattaglie degli archivi torinesi che custodiscono i tesori creativi di uno dei più visionari e misteriosi architetti italiani del Novecento