Sgabello Mikadochan e sedia Mikadokun, East West Collection - Rio Kobayashi - Credits: Ph. James Harris - Rio Kobayashi
Sedia Mikadokun, East West Collection - Rio Kobayashi - Credits: Ph. James Harris - Rio Kobayashi
Sedia Mikadokun, East West Collection - Rio Kobayashi - Credits: Ph. James Harris - Rio Kobayashi
Sedia Mikadokun, East West Collection - Rio Kobayashi - Credits: Ph. James Harris - Rio Kobayashi
Sedia Mikadokun, East West Collection - Rio Kobayashi - Credits: Ph. James Harris - Rio Kobayashi
Sgabello Mikadochan, East West Collection - Rio Kobayashi - Credits: Ph. James Harris - Rio Kobayashi
Sgabello Mikadochan, East West Collection - Rio Kobayashi - Credits: Ph. James Harris - Rio Kobayashi
Products

Gli arredi di Rio Kobayashi ispirati al gioco dello Shanghai

Ve lo ricordate lo Shanghai? È il gioco di abilità composto da bastoncini in legno che richiede tanta pazienza e delicatezza nei movimenti. Le regole sono molto semplici: dopo aver sparpagliato i bastoncini sul tavolo, vince chi riesce ad aggiudicarsene di più sfilandoli dal mucchio senza far muovere i bastoncini che circondano quello scelto.  

Sono proprio i colori tradizionali dello Shanghai ad aver ispirato il designer Rio Kobayashi per la sua nuova collezione di arredi East West presentata in occasione del London Design Festival. Una linea dal design giocoso che si compone di sedie (Mikadokun) e sgabelli/tavolini (Mikadochan) in legno di frassino dipinti a mano, le cui strutture prendono in prestito le forme dei bastoncini del celebre gioco da tavolo, assottigliandosi via via in corrispondenza delle giunzioni.

Di base a Londra e cresciuto tra il Giappone e l’Austria, Rio Kobayashi ha fatto sue le tradizioni che accomunano Oriente e Occidente: «Sperimentare nel mio laboratorio a Londra mi ha permesso di realizzare i primi prototipi in autonomia», racconta. «Artigianalità e qualità costruttiva sono due elementi molto importanti in Giappone e allo stesso modo lo sono qui Londra».