Sgabello Mikadochan e sedia Mikadokun, East West Collection - Rio Kobayashi - Credits: Ph. James Harris - Rio Kobayashi
Sedia Mikadokun, East West Collection - Rio Kobayashi - Credits: Ph. James Harris - Rio Kobayashi
Sedia Mikadokun, East West Collection - Rio Kobayashi - Credits: Ph. James Harris - Rio Kobayashi
Sedia Mikadokun, East West Collection - Rio Kobayashi - Credits: Ph. James Harris - Rio Kobayashi
Sedia Mikadokun, East West Collection - Rio Kobayashi - Credits: Ph. James Harris - Rio Kobayashi
Sgabello Mikadochan, East West Collection - Rio Kobayashi - Credits: Ph. James Harris - Rio Kobayashi
Sgabello Mikadochan, East West Collection - Rio Kobayashi - Credits: Ph. James Harris - Rio Kobayashi
Products

Gli arredi di Rio Kobayashi ispirati al gioco dello Shanghai

Ve lo ricordate lo Shanghai? È il gioco di abilità composto da bastoncini in legno che richiede tanta pazienza e delicatezza nei movimenti. Le regole sono molto semplici: dopo aver sparpagliato i bastoncini sul tavolo, vince chi riesce ad aggiudicarsene di più sfilandoli dal mucchio senza far muovere i bastoncini che circondano quello scelto.  

Sono proprio i colori tradizionali dello Shanghai ad aver ispirato il designer Rio Kobayashi per la sua nuova collezione di arredi East West presentata in occasione del London Design Festival. Una linea dal design giocoso che si compone di sedie (Mikadokun) e sgabelli/tavolini (Mikadochan) in legno di frassino dipinti a mano, le cui strutture prendono in prestito le forme dei bastoncini del celebre gioco da tavolo, assottigliandosi via via in corrispondenza delle giunzioni.

Di base a Londra e cresciuto tra il Giappone e l’Austria, Rio Kobayashi ha fatto sue le tradizioni che accomunano Oriente e Occidente: «Sperimentare nel mio laboratorio a Londra mi ha permesso di realizzare i primi prototipi in autonomia», racconta. «Artigianalità e qualità costruttiva sono due elementi molto importanti in Giappone e allo stesso modo lo sono qui Londra».

Places
Pangea Lab, un tributo al legno nel cuore della Brianza
Products
My Fusion di Guzzini, la collezione in stile Japan che gioca con i colori
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Lontano dalle grandi città, ecco gli appuntamenti con l'arte contemporanea da non perdere
Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

In spiaggia, in montagna o tra un'avventura e l'altra, abbiamo selezionato qualche novità da gustarsi durante le ferie estive
Le piscine abbandonate del Regno Unito

Le piscine abbandonate del Regno Unito

Il fotografo Gigi Cifali ne ha ritratte decine: il risultato è un progetto fotografico che racconta le trasformazioni sociali dell'ultimo secolo
Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Fukasawa è il designer giapponese che pratica la semplicità. Nelle sue forme equilibrate non esistono eccessi, solo quello che è necessario. In trentotto anni di carriera ha reinventato sedie, divani, mobili, lampade, congegni elettronici, telefoni. Il suo obiettivo? Migliorare con i suoi progetti la vita di tutti i giorni, attraverso un design “giusto”
Ad Amatrice la Casa del Futuro firmata Stefano Boeri

Ad Amatrice la Casa del Futuro firmata Stefano Boeri

Un polo di innovazione sostenibile dedicato ai giovani: ecco il progetto di recupero e rifunzionalizzazione del Complesso Don Minozzi