Credits: Alpi - Ph. Federico Cedrone
Credits: Alpi - Ph. Federico Cedrone
Products

Martino Gamper reinterpreta Ettore Sottsass

ALPI celebra la storica collaborazione con Ettore Sottsass, di cui quest’anno ricorre il centenario dalla nascita, rieditando un pattern ligneo realizzato negli anni Ottanta dal designer italo-austriaco, riprendendone il disegno nelle cromie originali.

«Appena vidi Memphis scattò il nuovo colpo di fulmine», racconta Vittorio Alpi, CEO dell'azienda di Modigliana specializzata nella produzione di superfici decorative in legno. «Cercai Ettore Sottsass, lui mi chiese se potevamo realizzargli un pavimento particolarissimo, in legno bianco e rosa, tutto a righe come una camicia. Fu così che iniziò una collaborazione lunga e felice».

Il progetto di Sottsass, declinato in quattro varianti cromatiche - rosso, arancio, marrone e grigio - entra oggi a far parte della gamma di legni ALPI. Caratteristica primaria della collezione è l’accentuazione del disegno delle venature che valorizzano i colori accesi dei legni. Per l’occasione, ALPI ha affidato a Martino Gamper il compito di reinterpretare questa superficie lignea realizzando tre elementi d’arredo. Partendo dal legno, Gamper ha tagliato il materiale scomponendo il pattern di Sottsass per poi riconnettere e ricomporre i pezzi, creando un nuovo disegno per realizzare i tre oggetti. Il legno ALPI Sottsass è divenuto materia prima nelle mani del designer che ne ha esplorato la sua mutevolezza ed evoluzione.

Il risultato è oggetto di una mostra, dal titolo Re – Connection, che mette in comunicazione i diversi approcci progettuali dei due progettisti al materiale ALPI. Sarà visitabile presso lo showroom di via Solferino al numero 7 a Milano, dal 5 al 31 ottobre.