Le linee decise di Kuga ancor più sottolineate nella versione ST-Line X.
La app di Ford per condividere l’auto.
Products

Ford – Kuga

Sarebbe facile dirlo. La nuova Ford Kuga è proprio bella perché l’ha disegnata un italiano. Va beh, è vero. La matita è di Nico Tonello, piemontese doc, in Ford dal 1988, responsabile dello stile esterno della Casa americana. Una vettura con forme dinamiche ispirata alla sorella maggiore Focus (disegnata anch’essa da Tonello), basata su una filosofia di prodotto che in Ford hanno battezzato Human Centric Design. Ovvero un approccio che sappia interpretare e sviluppare in forme adeguate le esigenze del cliente.

Il risultato finale? Un’aerodinamica più curata, una silhouette più snella e proporzioni più sportive con il cofano più lungo, l’angolo del lunotto posteriore ulteriormente inclinato e la linea del tetto più bassa. Tutto per dissimulare le dimensioni della macchina (più lunga della precedente di otto centimetri) e farla apparire più compatta, grazie a linee più smussate. Nell’abitacolo – più versatile (sedili posteriori scorrevoli) e spazioso (più due cm di passo) di prima – gli stilisti americani questa volta hanno adottato scelte meno rivoluzionarie con una plancia fluida a sviluppo orizzontale ma comunque lontanissima dalla console centrale verticale che dominava la scena nelle vecchie Ford.

L’allestimento top ST-Line X, ispirato ai modelli Ford Performance, è rivolto a chi ama un po’ di aggressività sportiva e comprende – tra le altre cose – le barre longitudinali al tetto nere, i grossi cerchi in lega da 18 pollici, la griglia anteriore a nido d’ape, la pedaliera sportiva con finitura metallica e personalizzazioni estetiche specifiche. Ovvio che si può avere anche ibrida.

Motore: hybrid

Potenza: 225 CV

Autonomia: 56 km

Prezzo euro: 42.000

---

Articolo pubblicato sul numero estivo di ICON DESIGN, disponibile anche in formato digitale.