Il laboratorio artigianale Linck Ceramics
Tau, la famiglia di vasi progettata da Zaha Hadid per Citco
La nuova nuance del vaso Aalto, progettato dal designer Alvar Aalto per Iittala
La serie di vasi Regno Vegetale, progettata da Licia Cicala
Products

Tra forma e colore, 4 vasi per arredare la casa

Alessandro Mitola

In bilico tra arte e design, il vaso esplora forme, colori e materiali. È un complemento d’arredo elegante che dà valore al living grazie alla sua silenziosa presenza. Ecco un roundup con classici rivisitati e novità.

Marmo italiano e forme ardite. Tau è una famiglia di vasi disegnata da Zaha Hadid per Citco. Ogni pezzo è realizzato con fresa a controllo numerico, a partire da un monolite in marmo segnato da delicate venature. Il risultato è una collezione morbida e organica, caratterizzata da una serie di pieghe che esprime la complessità formale dei sistemi di crescita naturale.

Linck Ceramics, laboratorio artigianale fondato dall’artista Margrit Linck a Berna, produce dal 1942 complementi d’arredo rigorosamente realizzati a mano sul classico tornio da vasaio. Dal 2011, l’azienda prosegue la sua attività con la terza generazione guidata da Annet Berger, mantenendo i suoi standard artigianali e di alta qualità. I vasi prodotti da Linck si distinguono per il loro rigore e l’utilizzo del bianco, in grado di impreziosire l’ambiente living con equilibrio e naturalezza.

Per l’arrivo del Natale, Iittala presenta una nuova colorazione del vaso Aalto, oggetto iconico disegnato dal designer finlandese Alvar Aalto e presentato per la prima volta in occasione dell’Esposizione Universale di Parigi nel 1937. A distanza di tanti anni, resta un classico del design nordeuropeo. La nuova variante è prodotta nel color rosso mirtillo e come da tradizione è realizzata artigianalmente nella fabbrica Iittala, dove sono necessarie 30 ore di lavorazione e una temperatura di 1.000 C°.

Infine una novità. La collezione di vasi nata dall’incontro tra il ceramista Guido De Zan e la giovane artista napoletana Licia Cicala, è segnata da forme essenziali e prive di decori. Il tutto rigorosamente fatto a mano in grès e porcellana, dove la materia lascia spazio alle texture naturali.

Products
Penne, calligrafia e eleganza: 3 modelli da non perdere
Products
Biciclette di design: a Londra una mostra-evento le celebra
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Invertire la rotta: 5 hotel nei borghi e nell

Invertire la rotta: 5 hotel nei borghi e nell'entroterra

Prendendo spunto dal progetto Arcipelago Italia alla Biennale Architettura di Venezia, abbiamo creato un percorso attraverso paesi, campagne e piccole città dalla bellezza unica
Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Lontano dalle grandi città, ecco gli appuntamenti con l'arte contemporanea da non perdere
Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

In spiaggia, in montagna o tra un'avventura e l'altra, abbiamo selezionato qualche novità da gustarsi durante le ferie estive
Le piscine abbandonate del Regno Unito

Le piscine abbandonate del Regno Unito

Il fotografo Gigi Cifali ne ha ritratte decine: il risultato è un progetto fotografico che racconta le trasformazioni sociali dell'ultimo secolo
Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Fukasawa è il designer giapponese che pratica la semplicità. Nelle sue forme equilibrate non esistono eccessi, solo quello che è necessario. In trentotto anni di carriera ha reinventato sedie, divani, mobili, lampade, congegni elettronici, telefoni. Il suo obiettivo? Migliorare con i suoi progetti la vita di tutti i giorni, attraverso un design “giusto”