Credits: Fornasetti
Credits: Fornasetti
Credits: Fornasetti
Credits: Fornasetti
Products

Fornasetti e Comme des Garçons, tra design e moda

Fornasetti e Comme des Garçons, un sodalizio esclusivo che unisce design e moda.

Il risultato è una collezione grafica di forte impatto che ha visto il suo debutto a Parigi lo scorso giugno durante la sfilata primavera/estate 2017 Naked King di Comme des Garçons Homme Plus.

Giacche a coda di rondine con elementi in plastica, giacche sartoriali abbinate a pantaloni, shorts e a camicie di cotone, il tutto con pattern di Fornasetti squisitamente rivisitati dalla stilista giapponese Rei Kawakubo.

La collezione sarà acquistabile da mercoledì 22 febbraio presso il nuovo Fornasetti Store di Corso Venezia a Milano, in occasione della Fashion Week meneghina.

Products
I 60 anni della Superleggera di Gio Ponti
Places
Nasce Cantiere Galli Design a Roma
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

Uno stabilimento di 48 mila metri quadrati, nel cuore del distretto della ceramica italiana, tra tecnologia e automazione
Soluzioni all

Soluzioni all'autunno: 10 portaombrelli di design

Alcuni sono dei classici intramontabili del design italiano, altri sono modelli ironici e colorati, che portano allegria durante le giornate piovose. A ognuno il suo portaombrelli
Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Una vasca che guarda al futuro, realizzata in collaborazione con lo studio Why Not, equipaggiata con infusore di sali e cromoterapia
A Treviso una mostra sul tema del riuso


A Treviso una mostra sul tema del riuso


Un percorso espositivo che indaga il rapporto che intercorre tra arte, oggetti d’uso comune e scarti. Dal 27 ottobre al 10 febbraio 2019


A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

Nella disputa tra regola e libertà, pubblico e privato, proprietà e condivisione, l’architetto di Antivilla sceglie da che parte stare. Perchè è nella interazione che risiede la bellezza del progetto