X1D è la prima fotocamera mirrorless medio formato, prodotta dalla casa svedese Hasselblad - Credits: Hasselblad
Products

Hasselblad presenta X1D, la prima fotocamera mirrorless medio formato

In un mercato pressoché maturo e saturo come quello della fotografia, identificare una nicchia di consumatori diventa decisivo.

Così, Hasselblad torna a dare una scossa al panorama presentando X1D, la prima fotocamera mirrorless medio formato. 

Prestazioni record, ergonomia e soprattutto compattezza sono i tratti distintivi di una fotocamera di ultimissima generazione che porta la firma della casa svedese regina delle medio formato.

Nei suoi 725 grammi di peso e 50 megapixel, la nuova X1D sta nel palmo della mano ed è pensata per ammaliare fotoamatori e professionisti grazie all’estrema qualità delle immagini prodotte.

La fotocamera resta fedele alla tradizione dell’inconfondibile design del marchio fondato da Victor Hasselblad nel 1941. Presenta un parco ottiche dedicato con messa a fuoco automatica, ampia offerta di tempi di posa e una sincronizzazione flash a piena potenza fino a 1/2000 di secondo. Inoltre, è equipaggiata con Wi-Fi e GPS integrato, racchiusi in un corpo solido dal design tipicamente scandinavo.

Non è un caso che proprio per robustezza e qualità di immagine, negli anni Settanta Hasselblad fu scelta dagli operatori della Nasa per documentare le missioni spaziali. E in particolare le spedizioni del Programma Apollo, che consentirono nel 1969 l’atterraggio sulla Luna.

X1D sta nel palmo della mano, pesa solo 725 grammi - Credits: Hasselblad
Prestazioni record, ergonomia e compattezza sono le caratteristiche fondamentali della nuova X1D - Credits: Hasselblad
È equipaggiata con Wi-Fi e GPS integrato - Credits: Hasselblad
Per l'occasione, Hasselblad ha sviluppato una famiglia completamente nuova di obiettivi dedicati con messa a fuoco automatica - Credits: Hasselblad
Storytelling
10 musei di design da seguire su Instagram
News
Un concorso di design sul tema del cammino
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

Uno stabilimento di 48 mila metri quadrati, nel cuore del distretto della ceramica italiana, tra tecnologia e automazione
Soluzioni all

Soluzioni all'autunno: 10 portaombrelli di design

Alcuni sono dei classici intramontabili del design italiano, altri sono modelli ironici e colorati, che portano allegria durante le giornate piovose. A ognuno il suo portaombrelli
Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Una vasca che guarda al futuro, realizzata in collaborazione con lo studio Why Not, equipaggiata con infusore di sali e cromoterapia
A Treviso una mostra sul tema del riuso


A Treviso una mostra sul tema del riuso


Un percorso espositivo che indaga il rapporto che intercorre tra arte, oggetti d’uso comune e scarti. Dal 27 ottobre al 10 febbraio 2019


A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

Nella disputa tra regola e libertà, pubblico e privato, proprietà e condivisione, l’architetto di Antivilla sceglie da che parte stare. Perchè è nella interazione che risiede la bellezza del progetto