Credits: La consolle M1 Console by Wren HiFi
Credits: Il giradischi M1 Console by Wren HiFi
Credits: Il nuovo giradischi Original by Philips
Credits: Il nuovo giradischi Original by Philips
Credits: Modern Record Console by Symbol
Credits: Modern Record Console by Symbol
Products

Tre giradischi: alta fedeltà ma dal look retrò

Laura Barsottini

Maneggiare un vinile equivale a un tuffo indietro nel tempo. L’irresistibile fascino visivo, tattile e acustico di un disco in vinile è una calamita per semplici ascoltatori, collezionisti a caccia di rarità e in generale per gli amanti della buona musica. Gelosamente custoditi con cura negli scaffali del salotto, i vinili portano sé un'eco di ricordi ed emozioni che si dischiudono non appena la puntina ne accarezza i solchi.

Tra valvole, puntine e vinili, le aziende di settore continuano a sfornare supporti per l’ascolto riportando in auge un vero e proprio oggetto di culto.

Philips si è ispirata al leggendario modello AG4131 del 1965 per dar vita a Original, un giradischi che reinterpreta in chiave moderna l’estetica a cavallo tra gli anni Sessanta e Settanta, aggiungendo qualche dettaglio tecnologico in più. Altoparlanti efficienti, giradischi bilanciato, streaming in modalità wireless via Bluetooth e funzione di copia da dispositivi USB per registrare file MP3. Insomma, un grande classico rivisitato a dovere.

Realizzata a mano a San Diego, M1 è una consolle prodotta dell’azienda californiana Wren HiFi che rispecchia esattamente le caratteristiche dei supporti anni Settanta, con prestazioni d’ascolto di qualità. Si tratta di un complemento curato nei dettagli, che unisce design e tecnologia, adattandosi ai molteplici ambienti domestici.

Modern Record Console, prodotta da Symbol, porta con sé il sapore delle consolle all-in-one anni Cinquanta. La struttura è composta da uno scheletro in acciaio e impreziosita da una soldia base in legno di noce americano. Altissima qualità nel design e nell’audio contraddistinguono la Modern Record Console, rendendola un gioiellino da appartamento.

Storytelling
7 designer italiani a New York
Storytelling
Tra ironia e design: le icone Pop
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

Uno stabilimento di 48 mila metri quadrati, nel cuore del distretto della ceramica italiana, tra tecnologia e automazione
Soluzioni all

Soluzioni all'autunno: 10 portaombrelli di design

Alcuni sono dei classici intramontabili del design italiano, altri sono modelli ironici e colorati, che portano allegria durante le giornate piovose. A ognuno il suo portaombrelli
Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Una vasca che guarda al futuro, realizzata in collaborazione con lo studio Why Not, equipaggiata con infusore di sali e cromoterapia
A Treviso una mostra sul tema del riuso


A Treviso una mostra sul tema del riuso


Un percorso espositivo che indaga il rapporto che intercorre tra arte, oggetti d’uso comune e scarti. Dal 27 ottobre al 10 febbraio 2019


A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

Nella disputa tra regola e libertà, pubblico e privato, proprietà e condivisione, l’architetto di Antivilla sceglie da che parte stare. Perchè è nella interazione che risiede la bellezza del progetto