Ikea Överallt
Products

IKEA Överallt: il design scandinavo incontra la nuova creatività africana

È una vera e propria esplosione creativa quella che si sta verificando in molte regioni dell'Africa, dove artisti, designer e stilisti sono diventati gli ambasciatori di nuovi linguaggi che trascendono terre e confini per proiettarsi nella contemporaneità. Proprio insieme a loro, IKEA ha voluto dare il via nel 2017 al progetto Överallt, una collezione in edizione limitata di oggetti, mobili, tessili e accessori che fonde il design scandinavo con la nuova creatività africana. Una collezione che vuole “creare ponti e non muri”, accorciando le distanze tra codici espressivi lontani ma ormai vicinissimi.

Presentata a Cape Town durante Design Indaba, conferenza annuale dedicata ai nuovi talenti del design, dell'arte e della musica, la seconda edizione di Överallt vede come protagonisti dieci creativi provenienti da cinque Paesi dell'Africa: Issa Diabaté, Selly Raby Kane, Naeem Biviji e Bethan Rayner di Studio Propolis, Bibi Seck, Mariam Hazem e Hend Riad di Reform Studio, Renee Rossouw, Sindiso Khumalo e Laduma Ngxokolo. Sono loro ad aver realizzato, insieme ai deigner di IKEA, oggetti che rileggono le tradizioni dei loro paesi per ridefinire i concetti abitativi del presente, dove la contaminazione tra le culture è elemento chiave di un nuovo modo di abitare.

Ed è così che, ad esempio, Naeem Biviji e Bethan Rayner di Studio Propolis hanno pensato a un tavolo rotondo in legno di eucalipto e un sistema di panche arrotondate che riprendono il rituale serale keniota di sedersi in circolo per raccontarsi gli avvenimenti della giornata, mentre il designer senegalese Bibi Seck ha progettato una sedia a dondolo nel ricordo di quella in cui si sedeva la madre per immergersi nei pensieri. «Immagino le persone sulla mia sedia a dondolo mentre riflettono e si lasciano cullare dal dondolío. Ci immagino seduti mio padre ottantenne che si fuma un sigaro, mia sorella con il suo bambino, i miei i nipoti», racconta Bibi Seck. A evocare ricordi legati al suo paese è anche l'artista sudafricana Renee Rossouw, che per gli elementi tessili della collezione ha realizzato un disegno ispirato agli elefanti. «Volevo disegnare tessuti orgogliosamente sudafricani. Così ho proposto un'opera che contiene il mio animale preferito, l'elefante africano. È un animale talmente bello e intelligente, che sa prendersi cura di chi ha bisogno», racconta l'artista. Le designer egiziane Mariam Hazem e Hend Riad, fondatrici di Reform Studio, hanno invece disegnato una borsa per la spesa realizzata con materiale di scarto di imballaggi, mentre il designer e architetto originario della Costa d'Avorio Issa Diabaté ha creato una sedia in compensato che non ha bisogno di viti per essere montata: «Volevo progettare un oggetto piacevole e funzionale senza l'utilizzo di materiali costosi o di tecnologie sofisticate. Questa sedia è composta da un foglio di compensato e per essere montata non ha bisogno di chiodi, colla o viti o qualsiasi altro processo di fabbricazione complesso».

La collezione Överallt 2019 è in vendita a partire dal prossimo maggio.

IKEA Överallt - sedia a dondolo e sgabello disegnati da Bibi Seck
IKEA Överallt - i tessuti disegnati da Renee Rossouw e Sindiso Khumalo
IKEA Överallt - cuscini disegnati da Renee Rossouw e Sindiso Khumalo
IKEA Överallt
IKEA Överallt - I cestini disegnati da Selly Raby Kane
IKEA Överallt
IKEA Överallt - le panche circolari di Studio Propolis
IKEA Överallt
IKEA Överallt - il sistema di scaffali di Issa Diabaté.
IKEA Överallt