A sinistra: Collezione Matrice, Vasi. Courtesy by Saint-Louis. A destra: Collezione Matrice, applique. Credits by Jonas Marguet.
Credits: Collezione Matrice. Courtesy by Saint-Louis
Credits by Kiki van Eijk
A sinistra: un ritratto di Kiki van Eijk all'interno del molds workshop di Saint-Louis. Credits by Delphine Chanet. A destra: Collezione Matrice, vasi PM e GM per Saint-Louis. Courtesy by Saint-Louis
Credits: A sinistra: Collezione Matrice, Vasi. Crediti: florist © Stéphane Chapelle - Photos © Benoît Teillet A destra: Collezione Matrice, Vasi. Courtesy by Saint-Louis
Products

Cristallo e memorie: la collezione di lampade e vasi di Kiki van Eijk per Saint-Louis

Formatasi alla Design Academy di Eindhoven, Kiki van Eijk ha all'attivo esposizioni in tutto il mondo e collaborazioni con brand internazionali tra cui Hermès, 1882 Ltd, MOOOI, Häagen-Dazs, Serax, Bernhardt Design, Nodus e Saint-Louis. Per quest'ultima azienda, fondata nel 1586 e imprescinsibile punto di riferimento nel settore della cristalleria, la designer ha progettato la collezione Matrice: declinata nelle categorie illuminazione e decorazione, è stata recentemente arricchita dall'introduzione di nuovi elementi.

Sul fronte illuminotecnico, hanno debuttato la lampada da tavolo dotata di illuminazione a LED e la piccola lampada da parete, certificata IP44. Inoltre è stata estesa la gamma delle finiture disponibili per i modelli esistenti, proposte in edizione numerata e limitata a 28 esemplari. Kiki van Eijk sta dunque proseguendo nel percorso di riscoperta dei materiali conservati nel deposito di Saint-Louis, il più antico produttore di cristallo in terra francese. 

È infatti visionando migliaia di stampi antichi, parte del patrimonio della manifattura, che la designer ha sviluppato il vocabolario formale alla base di Matrice, scandito oggi anche da 5 vasi. Con altezze variabili - da 110 a 300 mm - questi sofisticati oggetti decorativi sono disponibili in cristallo chiaro e, nel modello grande, anche nelle versioni in cristallo blu e in grigio flanelle: entrambe in edizione numerata e limitata a 188 esemplari.