Credits: Collezione Brut. Konstantin Grcic per Magis. Photo courtesy Magis
Credits: Collezione Brut. Konstantin Grcic per Magis. Photo courtesy Magis
Credits: Collezione Brut. Konstantin Grcic per Magis. Photo courtesy Magis
Credits: Collezione Brut. Konstantin Grcic per Magis. Photo courtesy Magis
Credits: Collezione Brut. Konstantin Grcic per Magis. Photo courtesy Magis
Credits: Collezione Brut. Konstantin Grcic per Magis. Photo courtesy Magis
Credits: Collezione Brut. Konstantin Grcic per Magis. Photo courtesy Magis
Credits: Collezione Brut. Konstantin Grcic per Magis. Photo courtesy Magis
Products

Konstantin Gricic firma la collezione Brut per Magis

A raccontare la genesi della collezione Brut, sviluppata per Magis e composta da tavoli, sedie, poltrone e divani, è stato lo stesso Konstantin Grcic. Con all'attivo collaborazioni per alcuni dei più importanti brand internazionali, il designer tedesco ha indicato con chiarezza il punto di partenza di questo progetto. Lo ha identificato in «un processo produttivo ben preciso, ovvero la lavorazione della ghisa, un materiale con due caratteristiche: solidità e robustezza. La ghisa si comporta bene in caso di compressione ed ecco perché è usato come materiale strutturale nella costruzione di ponti e, su una scala più vicina a quella dell’arredamento, come base per macchinari pesanti».

Il passaggio di questo elemento dall'edilizia al design è stato dettato dalla volontà di Grcic di introdurne le peculiari qualità - in primis il suo essere un materiale solido e senza compromessi - negli spazi dell'abitare. Ma c'è di più. Divani, poltrone, tavoli e panche di questa serie intendono sollecitare anche l'immagine della 'dolcezza del vino frizzante'. Un connubio apparentemente ardito, che si sostanzia in prodotti dalla spiccata solidità e tenuta, in grado di rivelare, nello stesso tempo, un'indole raffinata.

In questo senso, si colloca la combinazione, nei divani e nelle poltrone, tra la struttura in ghisa verniciata poliestere e i cuscini sfoderabili in poliuretano espanso rivestito. Tessuti e colori a disposizione possono essere mixati, in modo tale che seduta e schienale possano avere identità diverse nel medesimo arredo. Analogamente avviene nei tavoli e nelle panche, che possiedono struttura e piano in materiali diversi. Un esempio? Per affiancare la ghisa, nei tavoli tondi è stato adottato il Marmo di Carrara bianco.