Products

Cinque libri da regalare a Natale

Alessandro Mitola

Un buon libro non manca mai nelle wishlist di Natale. È grande classico con cui non si sbaglia.

Tra le novità presenti sugli scaffali delle librerie, abbiamo selezionato cinque titoli che vale la pena regalare o farvi regalare.

Da leggere ma anche da vedere, per tutti gli appassionati di architettura, design ma anche cucina.

Buona lettura.

Apartamento Cookbook #2

Dopo l’esordio nel 2016 con Apartamento Cookbook #1, torna l’appuntamento con il mondo del food firmato Apartamento Magazine. Quest'anno il volume indaga il tema delle zuppe invernali. E lo fa radunando 16 tra i migliori chef internazionali, chiamati questa volta a contribuire con una ricetta per i mesi freddi in arrivo. I protagonisti: Anissa Helou, Antto Melasniemi, Camille Fourmont, Danny Bowien, David Lane e Marina Tweed, Gabriela Cámara, Ghalia Mahmoud, Kate Levins, Katia e Tatiana Levha, Michele de Liguoro, Mimi Thorisson, Mitch Orr, Nyasha Sakutukwa, Sara Kramer e Sarah Hymanson, Stefano e Max Colombo e Victoria Eliasdóttir.

Destination Architecture

Edito da Phaidon, come suggerisce il nome Destination Architecture è un volume da 560 pagine che raccoglie oltre 1000 tra le più interessanti architetture nel mondo. Una risorsa utile, meticolosamente divisa per paesi, dedicata ad architetti ma anche per chi ama viaggiare e andare alla scoperta degli edifici più importanti del nostro pianeta.

Nomadic Homes. Architecture on the move

Curato dallo storico dell'arte ed economista Philip Jodidio, Nomadic Homes esplora il tema dell’abitare applicato al concetto di transitorietà. Il volume, edito da Taschen, presenta una selezione di abitazioni itineranti, tra cui rifugi, yatch, camper, tende ma anche jet privati. A firmarli sono autori del panorama internazionale, dal designer francese Philippe Starck fino all’architetto Shigeru Ban, vincitore del Pritzker Prize.

Rock the Boat

Perché vivere sull’acqua? Prova a rispondere Gestalten con Rock the Boat, un libro che esplora soluzioni abitative alternative tra barche, cabine e case sull’acqua. Tra le altre, Bert's Barges, un hotel sulle rive del Regent Canal di Londra, oppure Saunalautta, la sauna galleggiante lungo il fiume Pielisjoki, in Finlandia.

Case in Giappone

Edito da Electa, Case in Giappone offre una fotografia dell’architettura giapponese contemporanea riferita all’ambito dell’abitare. All’interno del volume, Francesca Chiorino presenta una carrellata di opere di architetti di primo punto come Arata Isozaki, Tadao Ando, Toyo Ito, Kazuyo Sejima, Shigeru Ban e Kengo Kuma. A questi si aggiunge una selezione di progettisti più giovani che portano avanti ricerche sul tema dello spazio abitativo quali Go Hasegawa, Sou Fujimoto e Junya Ishigami.

News
Fiabe da indossare: i gioielli di Francesca Mo
News
Icon Design di novembre e dicembre è in edicola
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Invertire la rotta: 5 hotel nei borghi e nell

Invertire la rotta: 5 hotel nei borghi e nell'entroterra

Prendendo spunto dal progetto Arcipelago Italia alla Biennale Architettura di Venezia, abbiamo creato un percorso attraverso paesi, campagne e piccole città dalla bellezza unica
Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Lontano dalle grandi città, ecco gli appuntamenti con l'arte contemporanea da non perdere
Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

In spiaggia, in montagna o tra un'avventura e l'altra, abbiamo selezionato qualche novità da gustarsi durante le ferie estive
Le piscine abbandonate del Regno Unito

Le piscine abbandonate del Regno Unito

Il fotografo Gigi Cifali ne ha ritratte decine: il risultato è un progetto fotografico che racconta le trasformazioni sociali dell'ultimo secolo
Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Fukasawa è il designer giapponese che pratica la semplicità. Nelle sue forme equilibrate non esistono eccessi, solo quello che è necessario. In trentotto anni di carriera ha reinventato sedie, divani, mobili, lampade, congegni elettronici, telefoni. Il suo obiettivo? Migliorare con i suoi progetti la vita di tutti i giorni, attraverso un design “giusto”