Il nuovo televisore Bild 9 di Loewe, progettato da Bodo Sperlein
Il design è essenziale e scultoreo, un omaggio omaggio all'Art Deco
Bild 9 è declinato in due versioni: 55 e 65 pollici
Il televisore è dotato di una soundbar a scomparsa da 120W
Opzionali i due altoparlanti speaker per allestire un home theater
Products

Quando il televisore arreda

Rileggere il televisore e trasformarlo in un pezzo d’arredo è una pratica che sta prendendo sempre più piede. Questa volta è stato il designer inglese Bodo Sperlein, direttore creativo del marchio tedesco Loewe che ha appena svelato Bild 9.

A caratterizzare il nuovo arrivato, realizzato artigianalmente in Bavaria, sono gli elementi in oro a contrasto con il pannello Oled ultrasottile da 7 millimetri, un omaggio all’estetica dell'Art Deco. «Le tonalità calde dell’oro creano una contrapposizione armonica con il pannello nero», spiega Sperlein. «Bild 9 è concepito come un vero e proprio gioiello per la casa».

Il design è essenziale, niente cavi a vista, e declinato in due versioni da 55 e 65 pollici: è pensato per essere posizionato direttamente sul pavimento oppure sulla base d’appoggio tradizionale. E se si preferisce optare per una palette cromatica più sobria, la struttura scultorea che sostiene lo schermo è disponibile anche nella finitura grafite.

Una particolarità che riguarda il sistema audio: non appena Bild 9 viene acceso il display scorre automaticamente verso l’alto lasciando a vista una soundbar a scomparsa da 120W, con sei speaker attivi e quattro radiatori passivi. A questo si possono poi aggiungere due altoparlanti wireless esterni contraddistinti dal medesimo telaio in acciaio che disegna il televisore.

Storytelling
In conversazione con Jan Fabre
News
L’architettura ai tempi dei social
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Zaha Hadid Architects reinterpreta un classico di Hans J. Wegner

Zaha Hadid Architects reinterpreta un classico di Hans J. Wegner

La celebre seduta firmata dal progettista danese nel 1963 si rifà il look, optando per un connubio di pietra e compositi in fibra di carbonio
Garage Morelli è il più bel parcheggio del mondo


Garage Morelli è il più bel parcheggio del mondo


Si trova a Napoli, per la precisione nel quartiere di Chiaia, ed è costruito all’interno di una cava di tufo su sette livelli
Chip Kidd: noi, in questo mondo di (super)eroi

Chip Kidd: noi, in questo mondo di (super)eroi

Un’ossessione da collezionista per Batman. E per i mobili di Eileen Gray. Il più acclamato designer editoriale al mondo rivela le sue passioni e ispirazioni
Un laboratorio aperto all’Asilo Sant’Elia di Como

Un laboratorio aperto all’Asilo Sant’Elia di Como

L’architettura firmata dal progettista comasco Giuseppe Terragni ospita le opere di 18 giovani artisti. Per un solo giorno: giovedì 19 luglio dalle 16.00 alle 22.00
Design hotel a Firenze 


Design hotel a Firenze 


Nei pressi della Fortezza da Basso, M7 Contemporary Apartments mette insieme il comfort di una casa e i servizi dell’hotellerie tradizionale