M&O - TODAY HALL - Credits: ©PH Collection
Products

Le novità di Maison&Objet

Maison&Objet è un po' come la campanella del primo giorno di scuola: ogni anno, corrisponde alla ripresa dei lavori di centinaia di addetti al settore. Per i parigini invece, sarà una grande festa: a settembre, la fiera si sovrappone alla Paris Design Week e ai suoi innumerevoli eventi. Per quasi dieci giorni, dal 6 al 15 settembre, la città si riempirà di mostre, installazioni, incontri e appuntamenti di ogni genere.

Al Parc des Expositions di Paris Nord, sede di Maison&Objet, ci saranno più di 3.000 espositori provenienti da tutto il mondo: un numero in continua crescita, che consolida il ruolo della fiera come punto di riferimento nella scena del design internazionale. Tema di questa edizione sarà Virtuous, a cui saranno dedicati gli spazi del l’Espace d’Inspirations e del Cafè-Libreria. Protagonisti saranno quei progetti che uniscono etica ed estetica in prodotti realizzati secondo i valori della sostenibilità e della solidarietà.

Designer of the Year di questa edizione è Ramy Fischler, belga ma parigino di adozione, diplomatosi nel 2004 alla scuola di design parigina ENSCI. Il suo approccio concettuale ma pragmatico è alla base dei suoi oggetti ibridi, delle scenografie e dei mobili autoprodotti per ristoranti e privati. A ispirarlo è il cinema: quando progetta, si sente come un regista. In occasione di Maison&Objet, ha deciso di aprire il proprio studio ai visitatori, offrendo l'opportunità di scoprire le sue opere proprio là dove prendono forma.

Designer emergenti

Quest'anno, il ciclo di mostre e appuntamenti Le Off, dedicato ai giovani talenti (40 in tutto, provenienti da ogni parte mondo), sarà di base a Ground Control Paris, in Rue du Charolais, in una location temporanea della SNCF dove si terranno incontri e laboratori. Ovviamente non sarà l'unico appuntamento dedicato agli astri nascenti del design: come ogni anno, si terranno i Rising Talents Awards e il Rado Star Prize, quest'anno dedicato al tema Design Inspired by Nature.

Dopo l'Italia, la nazione scelta per quest'ultima edizione dei Rising Talent Awards è il Libano. I sei designer selezionati sono Carlo Massoud, Marc Dibeh, Carla Baz, Anastasia Nysten, Studio Caramel e Paola Sakr. Le loro saranno esposte durante la design week alla Gallery S. Bensimon.

A vincere invece il Rado Star Prize è il giovane designer Jean-Baptiste Durand. A sceglierlo, una giuria composta dallo studio Big Game, Rossana Orlandi, Hakim El Kadiri, Vice Presidente del Product Development del marchio di orologi Rado, Yann Fabès, Direttore di ENSCI- Les Ateliers e Philippe Brocart, Managing director di Maison&Objet.

Altro appuntamento dedicato ai giovani designer sarà un'esposizione degli studenti della École Nationale Supérieure des Arts Décoratifs curata da José Lévy.

In giro per la città

La Paris Design Week si concentrerà in quattro quartieri: Saint-Germain-des-Prés, Les Halles-Marais-Bastille, Opéra-Concorde-Étoile e Barbès-Stalingrad-Saint Ouen. Ognuno dei distretti avrà una serata dedicata con mostre, vernissage e incontri di ogni tipo. Tra le novità di quest'anno, un itinerario dedicato al Giappone – Japonismes 2018 - che partirà proprio dalla Tour Eiffel, per l'occasione illuminata dalle luci progettate da Motoko Ishii e Akari-Lisa Ishii. Il percorso proseguirà poi a La Villette, dove il collettivo artistico giapponese TeamLab presenterà un'installazione immersiva, al Musée Guimet–the National Museum of Asian Arts, dove José Lévy presenterà una raccolta di oggetti a testimoniare le sue connessioni col Giappone, alla Carpenters Workshop Gallery e al Musée de Minéralogie of École des Mines.

L'Italia alla Paris Design Week e a Maison&Objet

Sarà forte come sempre la presenza italiana alla Paris Design Week: De Padova, che ha recentemente aperto uno showroom in Rue de la Chaise, punterà sulle sedute Blendy e Erei, progettate rispettivamente da Omi Tahara ed Elisa Ossino, mentre Boffi Paris, che ha recentemente allargato lo showroom parigino di Boulevard Saint Germain, svelerà una speciale installazione. Inoltre, la design week parigina sarà l'occasione per scoprire il sistema di scaffali per guardaroba progettato da Piero Lissoni insieme a Keiji Takeuchi e Mikal Harrsen di MA/U Studio, mentre nello showroom parigino RBC, in Rue Violet, avrà luogo un tributo all'architetto, scultore e designer Angelo Mangiarotti. Grazie alla collaborazione di AgapeCasa, lo spazio ospiterà pezzi storici come il Tavolo Asolo e il Tavolo Eros. Il 6 settembre, Marazzi festeggerà il primo anno di apertura dello store parigino in Boulevard Saint-Germain 63.

Negli spazi fieristici, Alessi presenterà il nuovo bollitore elettrico Plissé, progettato da Michele de Lucchi, mentre Talenti sarà presente con le novità 2018 e le Collezioni Trocadéro e Casilda disegnate da Ramón Esteve. Ghidini1961 porterà i prodotti presentati durante il Salone del Mobile, come la Sticks Collection di Estudio Campana e i tavoli firmati da Tomek Rygalik, e Lualdi esporrà la Porta Outline, dotata di un nuovo sistema di apertura. Tra gli espositori ci sarà ance Guzzini, che presenterà la collezione Le Murrine, firmata da Pio e Tito Toso, figli della tradizione vetraria muranese, oltre all'oliera Perfect Dressing e al portafiore Si Single.

Gli appuntamenti “virtuosi”

Il tema di Maison&Objet uscirà dai confini della fiera per investire la città con eventi dedicati al tema dell'ecosostenibilità, come lo Zero Waste Design Contest, organizzato da Syctom, agenzia che gestisce i rifiuti di Parigi, e la mostra Au mur! In scena alla Cité du Petit -Thouars, dove l'azienda Solide, che offre soluzioni per promuovere l'ecosostenibilità, presenterà i suoi ultimi prodotti nel campo del riciclo della lana. Anch'essa virtuosa l'iniziativa del marchio Steelcase, che ha prodotto una collezione di arredi – Share it - da condividere all'interno di coworking e spazi lavorativi comuni.

Alessi - Plissé. Alla kermesse parigina, Alessi presenterà il bollitore elettrico Plissé, progettato da Michele de Lucchi. La pieghettatura e le linee geometriche lo rendono una vera e propria micro-architettura: prodotto in resina termoplastica, è disponibile nei colori rosso, grigio, bianco e nero opaco.
BITOSSIHOME - Funkytable. Alla fiera parigina, Bitossihome svelerà alcune novità de "La Tavola Scomposta", collezione di piatti e oggetti per la tavola realizzata in collaborazione con il concept store milanese Funky Table.
Talenti - Trocadéro. Accanto alle collezioni Cliff, Pascal e Moon, Talenti presenterà Trocadéro e Casilda, firmate da Ramón Esteve. Ispirata ai mobili che caratterizzavano le terrazze parigine all’inizio del XX secolo, Trocadéro è una linea di arredi che unisce anima vintage e stile contemporaneo.
Vitra - Eames House Bird. Alla fiera parigina, Vitra sarà presente con la sua "Accessories Collection”, un assortimento di oggetti, accessori e tessuti in continua evoluzione.
Guzzini. Le Murrine. Tra i prodotti che Guzzini porterà a Maison&Objet c'è la collezione Le Murrine, firmata da Pio e Tito Toso, figli della tradizione vetraria muranese. Caratterizzata da giochi cromatici d'impatto, è realizzata attraverso la sovrapposizione di tre strati di materiale plastico.
Artek - Rvi Fabric. A Maison&Objet, Artek presenterà due nuove colorazioni del tessuto Rivi, progettato da Ronan e Erwan Bouroullec nel 2017.
Ghidini1961 - Tomek Rygalik - Botany table. In occasione di Maison&Objet, Ghidini1961 presenterà le novità rivelate durante il Salone del Mobile, tra cui il tavolo Botany di Tomek Rygalik, che si caratterizza per la struttura in metallo in oro lucido e per l’intreccio di ispirazione Art Nouveau.
Lualdi. Durante la fiera parigina, Lualdi presenterà la porta Outline, dotata di un nuovo sistema di apertura e di una nuova maniglia, all’interno dell’allestimento FAB. LAB. BCN dell’architetto e designer Erik Morvan.
Designer of the year: Ramy Fischler
Ramy Fischler - Library
Storytelling
Lake Como Design Fair, al via la prima edizione
News
I Maestri del Paesaggio, a Bergamo
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Bike Rome: esplorare la mobilità su due ruote

Bike Rome: esplorare la mobilità su due ruote

Un progetto di tesi realizzato dagli studenti di IED Roma che mette insieme design e sostenibilità
Ripercorrere i sentieri della storia: il nuovo Jameel Arts Centre di Dubai

Ripercorrere i sentieri della storia: il nuovo Jameel Arts Centre di Dubai

Nasce il primo museo indipendente d'arte contemporanea a Dubai. Un centro dedicato alla creatività che scorre nelle regioni del Golfo, alla ricerca delle trame che ne compongono l'identità
Sei architetti chef per una sera

Sei architetti chef per una sera

Succede a Venezia, in occasione di ArchichefNight 2018: martedì 20 novembre l’architettura si sposta ai fornelli
Edison e Fondazione Prada: insieme per la sostenibilità

Edison e Fondazione Prada: insieme per la sostenibilità

Una partnership green che guarda al futuro, per un uso efficiente delle risorse all’interno degli spazi espositivi, evitando sprechi energetici
70 anni di prodotti Coop in mostra alla Triennale

70 anni di prodotti Coop in mostra alla Triennale

Curata da Giulio Iacchetti e Francesca Picchi, omaggia l’universo dei prodotti targati Coop nel panorama delle proposte italiane