Credits: La Mazda Bike: il telaio nasce da un unico foglio di acciaio.
Credits: Il manubrio minimalista della Mazda Bike.
Credits: Il sellino cucito a mano della Mazda Bike.
Credits: La Mazda Bike.
Products

Mazda reinventa la bicicletta da corsa all’insegna del minimalismo

Laura Barsottini

La nuova due ruote progetta da Mazda incarna perfettamente l’essenza del movimento.

Il design della casa automobilistica di Hiroshima segue la filosofia Kodo, nata sulle vetture di nuova generazione, e si concentra sui dettagli, minuziosamente curati per dar vita a un prodotto armonico ed elegante. La struttura è realizzata con il minor numero di pezzi possibile ed evoca leggerezza, agilità e velocità; il telaio nasce da un unico foglio di acciaio martellato, mentre il sellino in pelle nera è interamente cucito a mano, seguendo il filo conduttore del concept di Mazda MX-5. Un esempio di minimalismo riuscito, che catalizza la qualità manifatturiera artigianale giapponese e l’intelligenza progettuale della casa automobilistica.
Mazda Bike by Kodo è stata presentata in occasione dell’ultima edizione del Salone del Mobile presso il
Mazda Design Space in Via San Carpoforo, nel cuore di Brera.


Products
Vasi da fiori: tre novità all'insegna della purezza delle linee
Places
I 5 hotel di design più belli del mondo
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Milano Design Film Festival 2019: un po’ di anticipazioni

Milano Design Film Festival 2019: un po’ di anticipazioni

Il mondo del progetto torna sul grande schermo. Dal 24 al 27 con la settima edizione della rassegna cinematografica ideata da Antonella Dedini e Silvia Robertazzi
Tra passato e futuro: Tbilisi e l

Tra passato e futuro: Tbilisi e l'architettura

La capitale delle Georgia è in piena trasformazione. E a rappresentare il volto sfaccettato della città è un mix architettonico in cui convivono edifici sovietici, architetture contemporanee e abitazioni tradizionali. Abbiamo fatto un giro tra i suoi landmark architettonici
Un rifugio in alta quota, in Norvegia

Un rifugio in alta quota, in Norvegia

A 1125 metri di altitudine, un’architettura in legno e vetro in grado di resistere alle condizioni climatiche più ostili. A firmarla lo studio di progettazione Arkitektvaerelset
Organizzare il vino: 10 portabottiglie di design

Organizzare il vino: 10 portabottiglie di design

Creare un angolo della casa dedicato alle bottiglie di vino può essere molto elegante: ecco qualche portabottiglie per dare forma a una piccola cantina di design
Scrigno Mollino

Scrigno Mollino

Tagli, ritagli e frattaglie degli archivi torinesi che custodiscono i tesori creativi di uno dei più visionari e misteriosi architetti italiani del Novecento