Il nuovo 3310, in quattro colorazioni - Credits: Nokia
Products

Com’è fatto il nuovo Nokia 3310

Il Nokia 3310 torna sul mercato, per davvero. Il celebre telefonino degli anni Duemila, presentato a Barcellona in occasione del Mobile World Congress, si rifà il look ma il design resta fedele a se stesso.

Sarà dotato di uno schermo a colori un po’ più grande rispetto all’originale, spesso la metà. Naturalmente niente internet, ma una novità c’è: sarà equipaggiato di fotocamera da 2MP. Non manca la suoneria che l’ha reso celebre (ve la ricordate?) così come una versione aggiornata di Snake, il mitico videogioco.

La scocca del nuovo Nokia 3310 sarà disponibile in quattro colorazioni, giallo e rosso con finitura lucida, e blu e grigio con finitura opaca, mentre la batteria rimovibile garantirà oltre 22 ore di utilizzo e un mese di standby. La messa in commercio è prevista per il prossimo settembre, costerà circa un terzo del prezzo della prima versione.

Places
L'arte di Piet Mondrian invade L'Aia
News
In vendita un appartamento firmato Arne Jacobsen
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

Uno stabilimento di 48 mila metri quadrati, nel cuore del distretto della ceramica italiana, tra tecnologia e automazione
Soluzioni all

Soluzioni all'autunno: 10 portaombrelli di design

Alcuni sono dei classici intramontabili del design italiano, altri sono modelli ironici e colorati, che portano allegria durante le giornate piovose. A ognuno il suo portaombrelli
Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Una vasca che guarda al futuro, realizzata in collaborazione con lo studio Why Not, equipaggiata con infusore di sali e cromoterapia
A Treviso una mostra sul tema del riuso


A Treviso una mostra sul tema del riuso


Un percorso espositivo che indaga il rapporto che intercorre tra arte, oggetti d’uso comune e scarti. Dal 27 ottobre al 10 febbraio 2019


A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

Nella disputa tra regola e libertà, pubblico e privato, proprietà e condivisione, l’architetto di Antivilla sceglie da che parte stare. Perchè è nella interazione che risiede la bellezza del progetto