H - Credits: Objest
Products

Objest, orologi da polso dal design sartoriale

Alessandro Mitola

Objest è un nuovo marchio nato nel segno del design e della semplicità, che riflette un’estetica contemporanea ed elegante.

Forte dell’esperienza maturata presso le agenzie Conran Design e IDEO, il londinese Jared Mankelow ha plasmato un progetto che unisce tradizione artigianale e materiali di alta qualità.

Objest vede il suo debutto con Hach, una collezione di orologi al quarzo di manifattura svizzera che strizza l’occhio al mondo del design, dell’architettura e della moda.

«Il piacere è il cuore pulsante di Objest. Se da un lato ci preoccupiamo di progettare prodotti dal design contemporaneo e accattivante, dall’altro il nostro approccio si contraddistingue per genuinità e spensieratezza», spiega Jared Mankelow.

La linea Hach si compone di cinque modelli ed è un omaggio alla semplicità e all’attenzione per i dettagli: quadrante e cinturino sono caratterizzati da silhouette morbide e sinuose, in netta contrapposizione con le creste geometriche incise nel quadrante. L’ispirazione arriva direttamente dalle pieghe di Issey Miyake e dalle architetture di John Pawson.

Alcuni sketch della collezione firmata Objest - Credits: Objest
Un dettaglio del processo di produzione degli orologi - Credits: Objest
Hach, la collezione di orologi firmata Objest - Credits: Objest
Hach, la collezione di orologi firmata Objest - Credits: Objest
Hach, la collezione di orologi firmata Objest - Credits: Objest
Hach, la collezione di orologi firmata Objest - Credits: Objest
Hatch, la collezione di orologi firmata Objest - Credits: Objest
Un dettaglio del quadrante - Credits: Objest
Hach, la collezione di orologi firmata Objest - Credits: Objest
Hach, la collezione di orologi firmata Objest - Credits: Objest
Hach, la collezione di orologi firmata Objest - Credits: Objest
Hach, la collezione di orologi firmata Objest - Credits: Objest
Hach, la collezione di orologi firmata Objest - Credits: Objest
Products
Nendo ripensa gli accessori per animali da compagnia
Storytelling
Luisa delle Piane, gallerista e interprete dei cambiamenti
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Milano Design Film Festival 2019: un po’ di anticipazioni

Milano Design Film Festival 2019: un po’ di anticipazioni

Il mondo del progetto torna sul grande schermo. Dal 24 al 27 con la settima edizione della rassegna cinematografica ideata da Antonella Dedini e Silvia Robertazzi
Tra passato e futuro: Tbilisi e l

Tra passato e futuro: Tbilisi e l'architettura

La capitale delle Georgia è in piena trasformazione. E a rappresentare il volto sfaccettato della città è un mix architettonico in cui convivono edifici sovietici, architetture contemporanee e abitazioni tradizionali. Abbiamo fatto un giro tra i suoi landmark architettonici
Un rifugio in alta quota, in Norvegia

Un rifugio in alta quota, in Norvegia

A 1125 metri di altitudine, un’architettura in legno e vetro in grado di resistere alle condizioni climatiche più ostili. A firmarla lo studio di progettazione Arkitektvaerelset
Organizzare il vino: 10 portabottiglie di design

Organizzare il vino: 10 portabottiglie di design

Creare un angolo della casa dedicato alle bottiglie di vino può essere molto elegante: ecco qualche portabottiglie per dare forma a una piccola cantina di design
Scrigno Mollino

Scrigno Mollino

Tagli, ritagli e frattaglie degli archivi torinesi che custodiscono i tesori creativi di uno dei più visionari e misteriosi architetti italiani del Novecento