Credits: Stay-brella by Nendo
Credits: Stay-brella by Nendo
Credits: Stay-brella by Nendo
Credits: Sa – Origami umbrella
Credits: Sa – Origami umbrella
Credits: Sa – Origami umbrella
Credits: London Undercover - British Seas Collection
Credits: London Undercover - British Seas Collection
Credits: London Undercover - British Seas Collection
Credits: London Undercover - British Seas Collection
Products

Ombrelli per il viaggiatore moderno

Vico Magistretti, maestro del design italiano, lo aveva celebrato per la sua semplicità e la tensione che da sempre lo rende un oggetto unico. Stiamo parlando dell'ombrello, manufatto millenario (i primi modelli risalgono al XII secolo a.C.) nato in principio per proteggere dai raggi solari, la cui funzionalità ne ha determinato la durevolezza. 
Nel corso degli anni forma e struttura sono state trasformate e ripensate per adattarsi meglio alle esigenze dei fruitori e soprattutto per agevolarne l'uso durante gli spostamenti. Il risultato è una commistione tra tecnologia e tradizione che vi raccontiamo attraverso tre nuovi modelli, firmati da designer internazionali.

Stay-brella – Il designer giapponese Oki Sato ripensa l'ombrello, in particolar modo al manico: la sua forma a V gli permette di stare in piedi da solo, di essere appeso o di stare appoggiato su una parete. È disponibile in otto colorazioni con rivestimento superficiale che riduce i raggi UV del 90% (www.nendo.jp).

Sa  Un ombrello minimale realizzato dal duo newyorkese Justin Nagelberg-Matthew Waldman dichiaratamente ispirato alla classica struttura degli origami giapponesi. Grazie all'ausilio di un manico magnetico, si apre e chiude confortevolmente (www.kickstarter.com).

British Seas Collection – Jamie Milestone, fondatore del marchio britannico London Undercover, si ispira ai viaggi oceanici per l'Autunno-Inverno 2014. Per questa stagione predilige motivi geometrici e richiami nautici su stampe di alta qualità lavorate a mano tramite tecniche tradizionali (www.londonundercover.co.uk/).