Credits: Vitra
Credits: Vitra
Credits: Vitra
Credits: Vitra
Products

La Panton Chair di Vitra in edizione limitata

La storia dell'iconica Panton Chair ha inizio quando il designer danese Verner Panton decide di recarsi presso Vitra per mostrare un prototipo interamente realizzato in plastica a Willi e Rolf Fehlbaum, che ne rimangono subito affascinati.

Solo nel 1967 la seduta entra in produzione e il suo successo è immediato. Merito della forma caratteristica che ricalca l’anatomia del corpo e della combinazione di design a sbalzo e materiale leggermente flessibile. Il risultato è una sedia particolarmente confortevole e dal design altamente riconoscibile.

Dal 1999 Panton Chair è prodotta in una nuova versione, realizzata in polipropilene, impilabile fino ad un massimo di cinque elementi. Negli anni è stata insignita di numerosi premi internazionali e oggi è presente nelle collezioni di molti grandi musei, come ad esempio quella del Museum of Modern Art di New York.

Questa primavera, l’azienda ne lancerà un’edizione limitata nella nuova colorazione sunlight, che va ad ampliare la tavolozza di colori di questa icona del design del XX secolo portando un tocco estivo in sala da pranzo, in giardino, sul balcone oppure sul terrazzo.

News
La seconda edizione di Olivetti Design Contest
Products
Lo spremiagrumi Smeg Anni ’50
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Lontano dalle grandi città, ecco gli appuntamenti con l'arte contemporanea da non perdere
Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

In spiaggia, in montagna o tra un'avventura e l'altra, abbiamo selezionato qualche novità da gustarsi durante le ferie estive
Le piscine abbandonate del Regno Unito

Le piscine abbandonate del Regno Unito

Il fotografo Gigi Cifali ne ha ritratte decine: il risultato è un progetto fotografico che racconta le trasformazioni sociali dell'ultimo secolo
Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Fukasawa è il designer giapponese che pratica la semplicità. Nelle sue forme equilibrate non esistono eccessi, solo quello che è necessario. In trentotto anni di carriera ha reinventato sedie, divani, mobili, lampade, congegni elettronici, telefoni. Il suo obiettivo? Migliorare con i suoi progetti la vita di tutti i giorni, attraverso un design “giusto”
Ad Amatrice la Casa del Futuro firmata Stefano Boeri

Ad Amatrice la Casa del Futuro firmata Stefano Boeri

Un polo di innovazione sostenibile dedicato ai giovani: ecco il progetto di recupero e rifunzionalizzazione del Complesso Don Minozzi