Jackie, la lampada a LED firmata da Enzo Panzeri nella versione da tavolo - Credits: Panzeri
Products

Jackie, la pluripremiata lampada di Panzeri

Alessandro Mitola

Dopo aver conquistato la giuria del German Design Award e quella del Good Design Award, la collezione di lampade Jackie disegnata da Enzo Panzeri si aggiudica anche l’iF Design Award.

Un susseguirsi di importanti riconoscimenti che mette in evidenza i valori di un progetto che affonda le sue radici nell’innovazione e nella funzionalità. Jackie è una famiglia di lampade a LED prodotta da Panzeri e realizzata in pressofusione di alluminio declinata in quattro tinte: bianco, nero, rosso e titanio. La gamma comprende una rigorosa illuminazione da tavolo con base o morsetto, un’elegante lampada da terra e una versione a faretto per pareti e soffitti.

L’unicità del progetto risiede nella struttura, segnata da bracci estendibili e un meccanismo a doppia giunzione che consente alla testina orientazioni multiple per gestire al meglio la fonte di luce. A questo si affianca un design semplice e minimale, conseguito grazie alla miniaturizzazione del sistema elastico che si nasconde all’interno del corpo della struttura. 

«Un prodotto concreto, armonico ed essenziale, senza sovrastrutture superflue», spiega Enzo Panzeri

La versione da parete è pensata per essere posizionata sopra i comodini e utilizzata come lampada da lettura, grazie alla tecnologia touch dim genera luce diffusa in cinque posizioni di differente intensità. Jackie da soffitto, invece, ha una resa luminosa più alta ottenuta tramite LED di ultima generazione e alimentazione in corrente costante, mentre la versione faretto da soffitto, non regolabile, raggiunge 800 lumen.

La variante titanio della lampada Jackie da tavolo - Credits: Panzeri
La testina è orientabile per gestire al meglio il flusso di luce - Credits: Panzeri
La versione faretto da soffitto o parete - Credits: Panzeri
La versione con morsetto, ideale per la lettura - Credits: Panzeri
Products
10 divani d’autore, tra grandi classici e novità
Milano Design Week
Brera Design District 2016, gli appuntamenti da segnare in agenda
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Milano Design Film Festival 2019: un po’ di anticipazioni

Milano Design Film Festival 2019: un po’ di anticipazioni

Il mondo del progetto torna sul grande schermo. Dal 24 al 27 con la settima edizione della rassegna cinematografica ideata da Antonella Dedini e Silvia Robertazzi
Tra passato e futuro: Tbilisi e l

Tra passato e futuro: Tbilisi e l'architettura

La capitale delle Georgia è in piena trasformazione. E a rappresentare il volto sfaccettato della città è un mix architettonico in cui convivono edifici sovietici, architetture contemporanee e abitazioni tradizionali. Abbiamo fatto un giro tra i suoi landmark architettonici
Un rifugio in alta quota, in Norvegia

Un rifugio in alta quota, in Norvegia

A 1125 metri di altitudine, un’architettura in legno e vetro in grado di resistere alle condizioni climatiche più ostili. A firmarla lo studio di progettazione Arkitektvaerelset
Organizzare il vino: 10 portabottiglie di design

Organizzare il vino: 10 portabottiglie di design

Creare un angolo della casa dedicato alle bottiglie di vino può essere molto elegante: ecco qualche portabottiglie per dare forma a una piccola cantina di design
Scrigno Mollino

Scrigno Mollino

Tagli, ritagli e frattaglie degli archivi torinesi che custodiscono i tesori creativi di uno dei più visionari e misteriosi architetti italiani del Novecento