Impossible I-1, la nuova fotocamera analogica prodotta da Impossible Project - Credits: Impossible Project
Il design della fotocamera istantanea è firmato da Jesper Kouthoofd - Credits: Impossible Project
Il design della fotocamera è pulito e privo di elementi superflui - Credits: Impossible Project
Impossible I-1 è equipaggiata con mirino pop-up, flash ring a 8 LED e si può comandare a distanza tramite Bluetooth - Credits: Impossible Project
Products

Impossible I-1, la Polaroid di nuova generazione

Alessandro Mitola

Nell’era della fotografia digitale, tra sensori sempre più sofisticati e automatismi, si fa spazio Impossible I-1, la nuova erede delle Polaroid.

Si tratta di una fotocamera analogica prodotta da Impossible Project, azienda nata nel 2008 per opera di un gruppo di ex-dipendenti Polaroid che ha deciso di rilevare gli impianti di produzione pellicole e far rivivere le storiche pellicole istantanee.

Il design della camera si presenta scevro di elementi superflui, come la più classica delle Polaroid, e porta la firma di Jesper Kouthoofd, co-fondatore di Acne e fondatore di Teenage Engineering, casa produttrice di attrezzatura per comporre musica elettronica.

Dal punto di vista tecnico, la nuova Impossible I-1 supporta pellicole tipo 600 ed è equipaggiata con mirino pop-up e un flash ring a 8 LED alimentato da batterie ricaricabili che incornicia la lente.

Ma la feature più interessante, che va a integrare aspetti hi-tech al sapore vintage della fotocamera, è sicuramente la possibilità di controllare la ripresa da remoto via Bluetooth 4.0 direttamente dallo smartphone, controllando manualmente tempi di scatto, diaframma, potenza del flash ed eseguire doppie esposizioni.

News
Gli appuntamenti di maggio con Milano Design Film Festival
NYC Design
A New York le novità firmate Apparatus
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Lontano dalle grandi città, ecco gli appuntamenti con l'arte contemporanea da non perdere
Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

In spiaggia, in montagna o tra un'avventura e l'altra, abbiamo selezionato qualche novità da gustarsi durante le ferie estive
Le piscine abbandonate del Regno Unito

Le piscine abbandonate del Regno Unito

Il fotografo Gigi Cifali ne ha ritratte decine: il risultato è un progetto fotografico che racconta le trasformazioni sociali dell'ultimo secolo
Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Fukasawa è il designer giapponese che pratica la semplicità. Nelle sue forme equilibrate non esistono eccessi, solo quello che è necessario. In trentotto anni di carriera ha reinventato sedie, divani, mobili, lampade, congegni elettronici, telefoni. Il suo obiettivo? Migliorare con i suoi progetti la vita di tutti i giorni, attraverso un design “giusto”
Ad Amatrice la Casa del Futuro firmata Stefano Boeri

Ad Amatrice la Casa del Futuro firmata Stefano Boeri

Un polo di innovazione sostenibile dedicato ai giovani: ecco il progetto di recupero e rifunzionalizzazione del Complesso Don Minozzi