Il tavolo Earth creato da Riva 1920 e Renzo Piano per il nuovo Westfield World Trade Center - Credits: Riva 1920
Matericità del legno e trasparenza della resina del tavolo Earth sono in grado di creare un suggestivo gioco di luci ed ombre - Credits: Riva 1920
Earth è realizzato in Kauri millenario della Nuova Zelanda, legno che ha saputo sfidare il tempo conservandosi intatto nel grembo delle terra per 50.000 anni e che metaforicamente simboleggia la rinascita facendo da ponte tra passato e futuro - Credits: Riva 1920
Il pane, tema della location, è il simbolo della comunità e dalla connettività nel mondo come anche la rappresentazione dell’impegno di Eataly nell’utilizzare ingredienti sani e di qualità
Creata tenendo conto della comunità locale, Eataly Downtown porta alla luce gli aspetti regionali della cultura e cucina Italiana in collaborazione con i venditori locali nel suo mercato e ristoranti
“Ogni location di Eataly è dedicata ad un valore” dice il CEO Nicola Marinetti di Eataly “A Eataly Downtown abbiamo scelto come tema il “pane” quindi abbiamo un palco su cui spezzare il pane e parlare di cultura in una delle più importanti e diversificate città del mondo
Products

Riva 1920 e Renzo Piano per il World Trade Center

Riva 1920 e Renzo Piano tornano al World Trade Center e questa volta con un partner d'eccezione, Eataly.

La celebre azienda brianzola e lo store che ha saputo conquistare Europa e States con i suoi prodotti tutti all'italiana e di alta qualità, uniscono le forze per ricordare il triste evento che colpì New York e le Twin Towers.

Da allora sono passati 15 anni, ma la famiglia Riva non vuole dimenticare. Dopo il successo dell’asta di beneficenza in cui vennero venduti 5 tavoli iconici - pezzi unici realizzati da Renzo Piano, Antonio Citterio, Mario Botta, Paolo Pininfarina e Terry Dwan - e il cui ricavato venne devoluto in favore dei figli dei pompieri italo-americani deceduti durante le operazioni di soccorso, Riva 1920 realizza il tavolo Earth.

Per questo progetto è stato scelto un legno della Nuova Zelanda, che ha saputo sfidare il tempo conservandosi intatto per 50.000 anni e che metaforicamente simboleggia la rinascita facendo da ponte tra passato e futuro: il Kauri.

Un legno millenario e un ripiano in resina, un suggestivo gioco di luci ed ombre, per una rappresentazione stilizzata del globo terrestre. La particolare base in ferro, disegnata da Renzo Piano e che riprende il progetto originale del tavolo Antico - uno dei 5 pezzi unici creati per l’iniziativa di beneficienza “Ground Zero...Ground Heroes” - simboleggia il groviglio delle armature degli edifici che fuoriuscivano dalle macerie in seguito al crollo delle Torri Gemelle.

Alla base del progetto un tema di pace, unità dei popoli e convivialità. Il tavolo Earth, posizionato all'ingresso del nuovo Eataly Downtown da poco inaugurato all'interno del Westfield World Trade Center, accoglie i visitatori con un'esposizione di pane, tema della location nonchè altro importante simbolo della comunità e dalla connettività nel mondo.

Qui, Earth diventa testimone silenzioso e manifestazione esemplare di quella capacità di esprimere emozioni attraverso particolari simbolici.

Products
Una poltrona da giardino fatta d’erba
Storytelling
In conversazione con Max Lamb
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Lontano dalle grandi città, ecco gli appuntamenti con l'arte contemporanea da non perdere
Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

In spiaggia, in montagna o tra un'avventura e l'altra, abbiamo selezionato qualche novità da gustarsi durante le ferie estive
Le piscine abbandonate del Regno Unito

Le piscine abbandonate del Regno Unito

Il fotografo Gigi Cifali ne ha ritratte decine: il risultato è un progetto fotografico che racconta le trasformazioni sociali dell'ultimo secolo
Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Fukasawa è il designer giapponese che pratica la semplicità. Nelle sue forme equilibrate non esistono eccessi, solo quello che è necessario. In trentotto anni di carriera ha reinventato sedie, divani, mobili, lampade, congegni elettronici, telefoni. Il suo obiettivo? Migliorare con i suoi progetti la vita di tutti i giorni, attraverso un design “giusto”
Ad Amatrice la Casa del Futuro firmata Stefano Boeri

Ad Amatrice la Casa del Futuro firmata Stefano Boeri

Un polo di innovazione sostenibile dedicato ai giovani: ecco il progetto di recupero e rifunzionalizzazione del Complesso Don Minozzi