Mutina. Collezione Puzzle. - Credits: Mutina
Products

Rivestimenti: le novità presentate a Cersaie 2016

Si prestano a molteplici combinazioni i rivestimenti presentati al Cersaie, il Salone Internazionale della Ceramica per l'edilizia e l'arredobagno.

Geometrie spigolose si sposano con forme sinuose e arrotondate, mentre le texture si divertono a creare effetti ottici e tattili, prendendo ispirazione dalla natura ma anche dalla moda. Tutto è possibile con la ceramica.

A dimostrarlo sono state proprio le aziende italiane che hanno partecipato alla fiera bolognese, presentando collezioni che si avvalgono delle nuove tecnologie per far convivere tradizione e contemporaneità nel più classico dei materiali.

Abbiamo selezionato alcune delle novità presentate durante il Cersaie 2016: eccole in una gallery tutta da sfogliare (e da cui lasciarsi ispirare).

Keope - Elements. In occasione del Cersaie, l'azienda ha presentato Elements, una linea di pavimenti e rivestimenti in gres porcellanato ricca di frammenti decorativi e dall’alto contenuto tecnologico.
Keope - Brik. La nuova linea Brik di Ceramiche Keope si ispira alle atmosfere post-industriali con una linea di rivestimenti e pavimenti in gres porcellanato caratterizzata dal classico formato “brick”. - Credits: Keope
De Castelli - Per la prima volta al Cersaie, De Castelli ha presentato le proprie superfici realizzate in ferro, ottone, rame, corten e acciaio. Tra le novità, i rivestimenti Vienna, Matelassé e Mosaico. - Credits: De Castelli
De Castelli - I rivestimenti Vienna, Matelassé e Mosaico. - Credits: De Castelli
Cadorin - Cortecce - All’interno delle proprie collezioni di parquet Listoni Epoca e Listoni Pregiati, Cadorin ha presentato le nuove finiture CORTECCE, che partono dagli effetti della natura sul legno per regalare originalità e naturalità al parquet. - Credits: Cadorin
Atlas Concorde - Collezione 3D Wall Design - Il rivestimento ceramico presentato da Atlas Concorde si ispira alle increspature della sabbia battuta dal vento. - Credits: Atlas Concorde
Atlas Concorde - 3D Wall Collection - L'azienda ha presentato il rivestimento Kite, che richiama le trame degli acquiloni. - Credits: Atlas Concorde
Itlas - Al Cersaie l'azienda ha presentato una collezione di rivestimenti in legno di rovere certificato con finiture ad acqua, ottenute mediante l’applicazione di vernici ecologiche all’acqua (senza solventi). - Credits: Itlas
Marazzi - Tra le novità presentate al Cersaie spicca Stoneart, il rivestimento in ceramica che si ispira alla pietra d’origine, il Limestone. - Credits: Marazzi
Marazzi - Tra le novità presentate da Marazzi al Cersaie c'è Powder, il rivestimento in gres porcellanato che si ispira al cemento e alle sue sfumature. - Credits: Marazzi
Bisazza - Ferrara Oro Giallo, design di Alessandro Mendini. Questo nuovo rivestimento è un'interpretazione contemporanea e tridimensionale del rivestimento "bugnato a diamante", ispirato alla facciata del Palazzo dei Diamanti di Ferrara. - Credits: Bisazza
Bisazza - WOOD - Floral Nature, design di Kiki van Eijk. La designer olandese firma una nuova collezione di parquet ispirata ai motivi floreali. - Credits: Bisazza
Fap Ceramiche - Tra le collezioni presentate al Cersaie c'è ColorNow, una linea di rivestimenti in pasta bianca dal mood contemporaneo, sviluppata in 8 colori che offrono giochi cromatici e luminosi. - Credits: Fap Ceramiche
Fap Ceramiche - La collezione Lumina viene arricchita dal nuovo formato 20X20, come il modello Frame in gres porcellanato color Black e finitura Matt. - Credits: Fap Ceramiche
Florim - Casamood. Texture è la nuova serie di Casamood, caratterizzata da forme geometriche e pattern inediti. - Credits: Florim
Florim - Rex - Al Cersaie, Florim ha presentato 4 novità all'interno della collezione Rex: una linea di marmi ideale per ricreare atmosfere anni cinquanta, da abbinare agli altri rivestimenti dell'azienda per mescolare modernità ed eleganza senza tempo. - Credits: Florim
Mutina - Puzzle. L'azienda ha presentato le collezioni Puzzle e Mistral, create da Edward Barber & Jay Osgerby. Puzzle consente di giocare con le geometrie, personalizzando gli ambienti con i propri pattern preferiti. - Credits: Mutina
Mutina - Mistral. Insieme alla collezione Puzzle, Mutina presenta Mistral, elemento tridimensionale da utilizzare come parete divisoria o come riparo dalla luce, che permette giochi di luce e che consente la ventilazione naturale degli spazi. - Credits: Mutina
Ceramica Sant'agostino - Tailorart. L'azienda ripropone l'effetto tessuto delle sue ceramiche nella collezione Tailorart, una linea di rivestimenti dalla superficie strutturata e tridimensionale, dalle tonalità delicate e neutre. - Credits: Sant'agostino
Ceramica Sant'agostino - Themar Wall. Per le pareti, l'azienda ferrarese propone Themar Wall, la nuova collezione in pasta bianca che grazie alle tecnologie si rifà alle estetiche del marmo. - Credits: Sant'agostino
Scandola - Origami. L'arte degli origami incontra il marmo. - Credits: Scandola
Scandola - Origami. L'arte degli origami diventa il punto di partenza per la nuova collezione di Scandola, in cui il marmo è trattato come se fosse un foglio bianco, pronto per essere modellato nelle più svariate forme. - Credits: Scandola
Casalgrande Padana - Marmoker. La collezione Marmoker, caratterizzata dalle venature e dai cromatismi dei marmi di estrazione, si arricchisce di nuovi colori e formati. - Credits: Casalgrande Padana
Casalgrande Padana - Greenwood. Tra le altre novità presentate dall'azienda c'è Greenwood, la nuova collezione di legni dal segno grafico leggero e dalle cromie delicate. - Credits: Casalgrande Padana
Lea Ceramiche - Type. Diego Grandi firma la collezione Type, vincitrice della Menzione D’Onore del Compasso d’Oro ADI 2016. Una linea di rivestimenti in gres laminato effetto legno caratterizzata da un gioco di grafismi proposti in 4 varianti cromatiche. - Credits: Lea Ceramiche
Lea Ceramiche - Trame. L'azienda ha presentato Trame, un progetto che combina cromie, materiali e forme dando vita a 3 superfici diverse: Plaster, Matter e Canvas. - Credits: Lea Ceramiche
Unicomstarker - Board Collection. Una reinterpretazione in 5 nuances della texture dell'ardesia naturale, riprodotta attraverso la ceramica. - Credits: Unicomstarker
Unicomstarker. Muse Collection. La collezione unisce l'eleganza del marmo e la versatilità della ceramica. - Credits: Unicomstarker.

Keope

Il salone Cersaie è stata l'occasione per presentare quattro nuove collezioni: Brik, Code, Elements e K2Source. Rivestimenti che si ispirano alle atmosfere post-industriali, come Brik, oppure pavimenti dall'effetto underground, come Code e K2Source, e ricchi di frammenti decorativi, come Elements. Per ambienti urbani, dal fascino senza tempo.

De Castelli

L'azienda De Castelli ha debuttato al Cersaie 2016 con i propri rivestimenti in ferro, ottone, rame e acciaio. Protagoniste dell'evento sono state le nuove collezioni Vienna, Matelassè e Mosaico, tre superfici che giocano con la luce scomponendola in riflessi multiformi, per pareti scenografiche e contemporanee.

Cadorin

L'azienda Cadorin parte della natura e dai suoi effetti sul legno per sviluppare un nuovo tipo di finitura del parquet: CORTECCE. Una novità che si muove nel rispetto della bioedilizia e che mira a garantire naturalità estetica al parquet, che mantiene così le tonalità e le sfumature del legno grezzo.

Atlas Concorde

Tridimensionalità. è questa la caratteristica principale dei rivestimenti presentati da Atlas Concorde al Cersaie 2016. Con la nuova 3D Wall Design Collection, l'azienda propone rivestimenti tridimesionionali, dal forte impatto ottico e tattile, che si ispirano al vento e alla natura. Per pareti dinamiche, in costante dialogo con l'ambiente circostante.

Itlas

L'ecologia domina la linea di rivestimenti in legno di rovere presentata dall'azienda Itlas al Cersaie 2016: le sue finiture all'acqua sono ottenute attraverso vernici ecologiche all'acqua, senza l'uso di solventi. La soluzione ideale per una casa all'insegna della naturalità.

Marazzi

Tra le novità presentate da Marazzi alla fiera bolognese ci sono le linee Powder, Stoneart di Marazzi, Realstone e Terracruda di Ragno. Rivestimenti che si rifanno alla pietra, al cemento e all'argilla, giocando con le loro sfumature e texture per creare ambienti sofisticati e contemporanei.

Bisazza

Al Cersaie, Bisazza ha svelato la prima collezione di parquet decorato della linea WOOD. A firmarla sono Studio Job, la designer olandese Kiki van Eijk ed Edward van Vliet. La loro fantasia domina la collezione, caratterizzata da motivi floreali e combinazioni inedite. Lo stesso discorso vale per i motivi a mosaico realizzati dai designer Ferruccio Laviani, Alessandro Mendini e Kiki van Eijk: preziosi e ricercati.

Fap Ceramiche

L'azienda modenese ha proposto diverse novità: le collezioni ColorNow, Firenze Heritage, Lumina e Maku. Rivestimenti che offrono soluzioni per tutte le necessità e gusti: si va dallo stile minimalista e ipercontemporaneo della linea Lumina all'eleganza senza tempo di Firenze Heritage, fino agli estrosi impatti cromatici di ColorNow.

Florim

Si distinguono per il mix di elementi vintage e moderni le due nuove collezioni proposte da Florim durante Cersaie. La linea Rex si arricchisce di 4 nuovi marmi ideali per ambienti raffinati, che richiamano le atmosfere anni 50. La nuova serie Texture di Casamood gioca invece con le geometrie dall'accento rétro.

Mutina

Sono firmate dai designer Edward Barber e Jay Osgerby le due novità presentate da Mutina durante il salone bolognese. Puzzle e Mistral sono due collezioni pensate per realizzare spazi personalizzati: la prima è un rivestimento componibile dalle geometrie minimaliste, la seconda è una soluzione per creare pareti divisorie innovative e funzionali. Con un twist contemporaneo.

Ceramica Sant'Agostino

L'arte della ceramica, oggi. Coniugano tradizione e modernità le collezioni presentate da Ceramica Sant'Agostino in occasione del Cersaie: TailorArt, Themar, Themar wall, Faber, Metrochic, Set e Tipos. Rivestimenti che grazie all'uso delle nuove tecnologie offrono effetti inediti, come quello del tessuto, innovazione introdotta dal brand nella collezione Tailorart.

Scandola

Si ispira alla cultura giapponese la nuova collezione ORIGAMI di Scandola. Un'arte che difficilmente potrebbe adattarsi al marmo, ma che l'azienda traduce in un rivestimento composto da diverse marmette che contengono disegni minuziosi, decori preziosi e originali per le proprie pareti.

Casalgrande Padana

L'azienda emiliana ha proposto nuove declinazioni e cromie delle collezioni già esistenti, oltre ad alcune novità. Ne sono esempio la linea di legni Greenwood, la serie in grès porcellanato Pietre di Paragone, la collezione di resine opache Resina e i nuovi rivestimenti in cemento Beton. Soluzioni per l'arredo contemporaneo, che giocano con le contaminazioni provenienti dai materiali naturali per dare vita a innumerevoli superfici e texture.

Lea Ceramiche

Durante il Cersaie, Lea Ceramiche ha presentato una nuova linea di rivestimenti, Trame, che combina materiali, cromie e forme per dare vita a superfici dalle texture inedite. La fiera è stata anche l'occasione per proporre le collezioni Naive e Type: la prima evoca i tratti delle matite, la seconda, vincitrice della Menzione d'Onore del Compasso d'Oro ADI 2016, si caratterizza per un gioco di grafismi proposti in 4 varianti di colore.

Unicomstarker

Si ispirano soprattutto alle texture e ai materiali presenti in natura le cinque linee di rivestimenti presentate da Unicomstarker durante il Cersaie. Le collezioni Loire, Board, Midtown, Key e Muse si rifanno alla pietra naturale di Borgogna, all’ardesia, al cemento e al marmo, unendo le particolarità di ogni materiale alla versatilità della ceramica.

Places
Un bed and breakfast nei Sassi di Matera
Storytelling
Elica: storia di un’azienda non convenzionale
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Zaha Hadid Architects reinterpreta un classico di Hans J. Wegner

Zaha Hadid Architects reinterpreta un classico di Hans J. Wegner

La celebre seduta firmata dal progettista danese nel 1963 si rifà il look, optando per un connubio di pietra e compositi in fibra di carbonio
Garage Morelli è il più bel parcheggio del mondo


Garage Morelli è il più bel parcheggio del mondo


Si trova a Napoli, per la precisione nel quartiere di Chiaia, ed è costruito all’interno di una cava di tufo su sette livelli
Chip Kidd: noi, in questo mondo di (super)eroi

Chip Kidd: noi, in questo mondo di (super)eroi

Un’ossessione da collezionista per Batman. E per i mobili di Eileen Gray. Il più acclamato designer editoriale al mondo rivela le sue passioni e ispirazioni
Un laboratorio aperto all’Asilo Sant’Elia di Como

Un laboratorio aperto all’Asilo Sant’Elia di Como

L’architettura firmata dal progettista comasco Giuseppe Terragni ospita le opere di 18 giovani artisti. Per un solo giorno: giovedì 19 luglio dalle 16.00 alle 22.00
Design hotel a Firenze 


Design hotel a Firenze 


Nei pressi della Fortezza da Basso, M7 Contemporary Apartments mette insieme il comfort di una casa e i servizi dell’hotellerie tradizionale