Altriménti - Milano - Credits: Foto: Michael Gardenia
Carlo e Camilla in Duomo
Ruelle
Philippe Tabet
Ruelle
Products

Ruelle, la sedia dall’animo francese di Infiniti

Si ispira alle sedie tipiche dei bistrot e delle brasserie francesi, eppure piace moltissimo agli chef stellati italiani, tanto da trovarsi oggi nel nuovo ristorante di Carlo Cracco - Carlo e Camilla in Duomo - e da Altriménti, il nuovo indirizzo milanese dello chef italo-olandese Eugenio Boer, progettato dallo studio Offstage.

Ruelle è la sedia disegnata dal designer emergente Philippe Tabet per l'azienda Infiniti. Il progetto è nato nel 2014 in occasione dell'Infiniti Design De-contest, il concorso organizzato dal marchio per supportare i nuovi talenti del design. Il tema del contest - Club Cafè - invitava i designer a progettare una sedia e un tavolo da caffetteria pensati per la collettività. Degli oltre 500 progetti, giunti da 28 Paesi in tutto il mondo, è stata proprio la proposta di Philippe Tabet a entusiasmare la giuria. Successivamente, Ruelle è entrata in produzione, diventando oggi il simbolo dell'impegno dell'azienda nella promozione dei nuovi talenti del design.

Nato a Versailles e laureatosi alla Ecole de Condé di Lione, Philippe Tabet vive a Milano da circa dieci anni, dove ha avviato uno studio. Per Ruelle ha pensato a una struttura in alluminio pressofuso, su cui appoggia lo schienale rettangolare di ampiezza maggiore rispetto alla seduta, elemento distintivo del suo design. Concepita inizialmente per i bar e i ristoranti, Ruelle si inserisce sia in contesti legati al mondo dell'hospitality che in quelli domestici. Ad accompagnarla è il tavolo dalle linee essenziali, leggero e al contempo solidissimo.