La serie di sedie impilabili 'Pair', disegnata da Benjamin Hubert - Credits: Fritz Hansen
Products

Le nuove sedie impilabili di Fritz Hansen

La nuova linea di sedie impilabili Fritz Hansen nasce dalla prima collaborazione con il designer inglese Benjamin Hubert e il suo studio Layer.

Pair verrà svelata all’Orgatec di Colonia, fiera dedicata al contract e all'arredo ufficio in programma dal 25 al 29 ottobre, aggiungendosi alla corposa serie di sedute editate dalla storica azienda danese.

Il design di Pair è contemporaneo, dalle forme minimali, scultoree. Ha visto un periodo di gestazione di tre anni, durante i quali sono stati sviluppati 30 prototipi che hanno portato alla finalizzazione di un progetto adattabile a qualsiasi ambiente.

La tradizionale scocca in legno multistrato è abbinata a uno schienale in policarbonato stampato a iniezione, in equilibrio tra classico e moderno. La trasparenza al 10% dello schienale, disponibile in quattro colorazioni, rende la qualità del materiale plastico utilizzato simile a quella del vetro. Tutto questo attraverso la medesima tecnica produttiva impiegata nella realizzazione delle sedie celebri Series 7 e Ant, nel pieno rispetto della tradizione Fritz Hansen.

Christian Andresen, Responsabile del Design presso Fritz Hansen, ha raccontato: «Benjamin è stato la nostra fonte di ispirazione e ha creato qualcosa di veramente nuovo con una profonda storia emotiva, pur restando vicino alla personalità di Fritz Hansen».

Credits: Fritz Hansen
Credits: Fritz Hansen
Credits: Fritz Hansen
Credits: Fritz Hansen
Credits: Fritz Hansen
Credits: Fritz Hansen
Credits: Fritz Hansen
News
La collezione di David Bowie di mobili del Gruppo Memphis
Places
LouLou e Musling: due nuovi ristoranti nel cuore di Copenhagen
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Bijoy Jain: "L’architettura è un mezzo attraverso cui esprimo il lavoro"

Bijoy Jain: "L’architettura è un mezzo attraverso cui esprimo il lavoro"

Il fondatore di Studio Mumbai fa dello strumento creativo una libera scelta. Attraverso l’architettura, la creazione di arredi e l’arte, lavora solo a una condizione: prendere il tempo necessario per fare ricerca e pensare
I cinque articoli più letti del 2018

I cinque articoli più letti del 2018

Le nuove aperture tra design, arte e food; le novità in fatto di sedute, lampade e tavoli; le tendenze per l’arredo bagno. Ecco la classifica degli contenuti più letti durante l’anno
Museo Ferrari: raccontare il mito

Museo Ferrari: raccontare il mito

In occasione del 120° anniversario della nascita di Enzo Ferrari, il museo di Maranello presenta due mostre che ripercorrono la storia dell'azienda. Ma non solo: anche un restyling del museo firmato Benedetto Camerana
Flying Nest: l’hotel nomade firmato Ora-ïto

Flying Nest: l’hotel nomade firmato Ora-ïto

Nasce da un’idea del gruppo alberghiero francese AccorHotels, con il progetto del designer francese. Per montarlo basta mezza giornata
Arredare con il legno

Arredare con il legno

Tavoli, tavolini, sedie, sgabelli e molto altro. Da scoprire nel servizio fotografico di Jeremias Morandell con il set design di Martina Lucatelli