LC8, lo sgabello disegnato da Charlotte Perriand nel 1978 - Credits: Cassina
Products

10 sgabelli d’autore, tra estetica e funzionalità

Alessandro Mitola

Gli sgabelli sono uno di quei complementi di cui proprio non si può fare a meno.

Offrono un appoggio solido, comfortevole e un minimo ingombro, caratteristiche funzionali di grande praticità: si adattano ad ogni tipo di ambiente, dal living alla cucina passando per la zona notte.

In legno, acciaio o plastica non importa, la scelta va fatta in relazione al contesto, tenendo bene a mente l’estetica e il mood degli spazi.

Naturalmente, è di fondamentale importanza l'altezza, da scegliere rigorosamente in base alla destinazione d'uso e al piano a cui andranno abbinati.

Tra icone senza tempo e qualche novità, ecco 10 sgabelli di design firmati dai più importanti progettisti internazionali.

Scopriteli sfogliando la gallery fotografica.

Feel Good è uno sgabello firmato Antonio Citterio per Flexform. È caratterizzato da linee semplici, impreziosiste da una seduta con schienale rivestita in tessuto o pelle. Proprio per le sue forme equilibrate, Feel Good risponde alle diverse esigenze di stile dell'ambiente abitativo. - Credits: Flexform
Fulgens di B&B Italia è uno sgabello in due altezze messo a punto da Antonio Citterio nel 2015. La seduta con schienale, disponibile con rivestimento in tessuto o pelle, poggia su una struttura in legno massello di faggio dal design equilibrato ed elegante. - Credits: B&B Italia
Evoluzione dell’iconica seduta disegnata da Arne Jacobsen per Fritz Hansen, lo sgabello Serie 7 incarna lo spirito nordeuropeo. Un grande classico che con la sua leggerezza - pesa solo 4 chili - è in grado di donare carattere a qualsiasi tipo di ambiente. - Credits: Fritz Hansen
Prodotto dalla giovane azienda danese HAY, Revolver Stool è uno sgabello funzionale dal sapore scandinavo messo a punto dal newyorkese Leon Ransmeier. Disponibile in tre gamme cromatiche - grigio, rosso e nero - è realizzato in metallo ed equipaggiato con una base sormontata da un anello girevole che consente una rotazione di 360° della parte superiore della seduta. - Credits: HAY
Progettato nel 1975 dal trio De Pas, D’Urbino, Lomazzi, Giotto è uno sgabello girevole e regolabile in altezza che non conosce età. È sinonimo di funzionalità: la struttura infatti è costituita da tavole in legno di faggio raccordate con una crociera in metallo color rosso, dove è alloggiata la seduta. - Credits: Zanotta
Pensato per arredare l’ufficio, 360° è uno sgabello progettato nel 2009 dal designer tedesco Konstantin Grcic per Magis. Si tratta di una seduta ibrida dal design inconfondibile, che riassume il principio di mobilità nello spazio lavorativo. - Credits: Magis
Uno tra i classici del design firmato Cassina. Disegnato da Charlotte Perriand nel 1978, LC8 è uno sgabello girevole, senza schienale, con struttura in acciaio cromato trivalente, lucido oppure nei colori grigio, azzurro, verde, marrone, fango, avorio o nero. - Credits: Cassina
Charles Ghost è uno sgabello disegnato da Philippe Starck che celebra l’essenza della trasparenza, declinandola in un’ampia gamma cromatica e richiamando le linee delle sedute dell’800. È uno sgabello perfetto per interni ed esterni, prodotto in tre diverse altezze da Kartell.
Askia è uno sgabello con struttura in tubolare di metallo e finitura a fuoco con protezione antiossidante e smalto trasparente opaco. Lo scheletro è sormontato da una seduta in pelle o cuoio dal carattere industriale. Il design è firmato da Paola Navone per Baxter. - Credits: Baxter
Progettato da Giulio Iacchetti e prodotto da R.C.B., Affi è uno sgabello in legno massello di faggio, assemblabile con pochi gesti grazie a un sistema di incastri. Al centro della seduta è presente un’asola che ne facilita la presa, lasciando intravedere il gioco di sovrapposizione delle gambe. - Credits: Internoitaliano
Products
Ron Arad con Ripples reinterpreta la borraccia
Milano Design Week
Scavolini, le anteprime del Salone del Mobile 2016
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Una giornata all’Ange Volant, progettata da Gio Ponti negli anni 20

Una giornata all’Ange Volant, progettata da Gio Ponti negli anni 20

È la dimora di Sophie Bouilhet-Dumas, tra i curatori della retrospettiva sull’architetto italiano in scena al Musée des Arts Décoratifs di Parigi fino al 10 febbraio
A Courmayeur, nel nuovo pop-up store di Bang & Olufsen

A Courmayeur, nel nuovo pop-up store di Bang & Olufsen

Aprirà in vista delle festività natalizie, in pieno centro storico, dal 7 dicembre al 28 febbraio 2019
Un inedito Bruno Munari in mostra a Napoli

Un inedito Bruno Munari in mostra a Napoli

Il Museo Plart porta, per la prima volta nel capoluogo partenopeo, un aspetto meno conosciuto dell’opera del grande designer italiano. Fino al prossimo 20 marzo
Quali sfide attendono le città del futuro?

Quali sfide attendono le città del futuro?

Prova a fare il punto il New York Times con il forum "Cities for Tomorrow" dove, venerdì 7 dicembre, interverrà anche l’architetto Stefano Boeri
Dicembre: le mostre di design e architettura

Dicembre: le mostre di design e architettura

Aspettando il Natale oppure approfittando del tempo libero durante le feste, ecco le mostre da non perdere questo mese. Piccoli (e grandi) appuntamenti per scoprire le nuove visioni del design