Whyd speaker, il diffusore Bluetooth che punta sul design - Credits: Whyd
Products

Whyd, lo speaker Wi-Fi di design con controllo vocale

Niente cavi, audio di qualità e portabilità. Insomma, musica sempre a portata di mano: la funzionalità degli speaker senza fili è impareggiabile.

In un mercato dominato dai grandi nomi di settore, si fanno spazio schiere di marchi esordienti che fanno della ricerca il loro carattere distintivo. È il caso di Whyd, giovane piattaforma musicale fondata nel 2012, che oggi annuncia il suo primo speaker Wi-Fi in grado restituire un’esperienza audio uniforme a 360 gradi.

Whyd speaker colpisce subito per il suo design, un volume ovoidale che funge da diffusore, sollevato da terra mediante una sottilissima base di forma circolare. La parte superiore è caratterizzata da una superficie in vetro attraverso la quale è possibile controllare l’ascolto mediante tecnologia touch, facendo tap per attivare la riproduzione e scorrendo due dita per aumentare il volume.

«Lo speaker deve essere fonte di ispirazione, proprio come la musica. Whyd è la perfetta combinazione tra design, tecnologia e musica», spiega Gilles Poupardin, co-founder di Whyd.

Nei suoi 29.4cm x 18.8cm, per 3,8 chilogrammi, Whyd è equipaggiato con quattro driver da 40mm e un subwoofer da 100mm. Il dispositivo si attiva con comando vocale ed dotato di tecnologia Multiroom, che consente di ascoltare la propria musica in più ambienti. Si collega a smartphone e tablet tramite app dedicata, pensata per iOS e Android. Naturlamente supporta la maggior parte dei servizi di streaming audio, da Apple Music a  Google Play Music, passando per SoundCloud.

Per tutti gli amanti della musica e del design, Whyd speaker è disponibile in cinque (elegantissime) tonalità pastello: bianco, grigio, blu, rosa pesca, giallo limone.

È disponibile in cinque tonalità pastello: bianco, grigio, blu, rosa pesca, giallo limone - Credits: Whyd
Il design ovoidale restituisce un’esperienza audio uniforme a 360 gradi - Credits: Whyd
Whyd speaker si attiva con comando vocale ed è equipaggiato con un'app dedicata, disponibile per iOS e Android - Credits: Whyd
La parte superiore del diffusore è realizzata in vetro ed è dotata di tecnologia touch - Credits: Whyd
Credits: Whyd
Places
Hotel Droog: ad Amsterdam un albergo solo per due persone
News
La seconda edizione di Bologna Design Week
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
I quadri di Marc Chagall a Mantova

I quadri di Marc Chagall a Mantova

In concomitanza con il Festivaletteratura, dal 5 settembre, Palazzo della Ragione ospita oltre 130 opere tra cui il ciclo completo dei 7 teleri dipinti da Chagall nel 1920
Una notte al Joshua Tree, in California

Una notte al Joshua Tree, in California

Un’oasi di pace dove godere di uno scenario mozzafiato nel bel mezzo del deserto, tra rocce scolpite e cieli stellati. Ecco Folly dello studio Cohesion
Itinerari enoartistici: Art of the Treasure Hunt

Itinerari enoartistici: Art of the Treasure Hunt

Nel Chianti, sei cantine vinicole ospitano dipinti, sculture e installazioni site-specific. Un percorso suggestivo alla scoperta delle eccellenze della regione e dei nuovi interpreti dell'arte
Sulla torre di Gio Ponti

Sulla torre di Gio Ponti

Sobrio, elegante. Innovativo, ma in armonia con il contesto. A Milano, il primo grattacielo italiano ha un’anima swing e segna l’ultima collaborazione tra Lancia e Ponti
I cani di Elliott Erwitt in mostra a Treviso

I cani di Elliott Erwitt in mostra a Treviso

Casa dei Carraresi ospita un grande percorso espositivo dedicato a un tema tanto caro al fotografo americano, quello degli amici a quattro zampe