Whyd speaker, il diffusore Bluetooth che punta sul design - Credits: Whyd
Products

Whyd, lo speaker Wi-Fi di design con controllo vocale

Niente cavi, audio di qualità e portabilità. Insomma, musica sempre a portata di mano: la funzionalità degli speaker senza fili è impareggiabile.

In un mercato dominato dai grandi nomi di settore, si fanno spazio schiere di marchi esordienti che fanno della ricerca il loro carattere distintivo. È il caso di Whyd, giovane piattaforma musicale fondata nel 2012, che oggi annuncia il suo primo speaker Wi-Fi in grado restituire un’esperienza audio uniforme a 360 gradi.

Whyd speaker colpisce subito per il suo design, un volume ovoidale che funge da diffusore, sollevato da terra mediante una sottilissima base di forma circolare. La parte superiore è caratterizzata da una superficie in vetro attraverso la quale è possibile controllare l’ascolto mediante tecnologia touch, facendo tap per attivare la riproduzione e scorrendo due dita per aumentare il volume.

«Lo speaker deve essere fonte di ispirazione, proprio come la musica. Whyd è la perfetta combinazione tra design, tecnologia e musica», spiega Gilles Poupardin, co-founder di Whyd.

Nei suoi 29.4cm x 18.8cm, per 3,8 chilogrammi, Whyd è equipaggiato con quattro driver da 40mm e un subwoofer da 100mm. Il dispositivo si attiva con comando vocale ed dotato di tecnologia Multiroom, che consente di ascoltare la propria musica in più ambienti. Si collega a smartphone e tablet tramite app dedicata, pensata per iOS e Android. Naturlamente supporta la maggior parte dei servizi di streaming audio, da Apple Music a  Google Play Music, passando per SoundCloud.

Per tutti gli amanti della musica e del design, Whyd speaker è disponibile in cinque (elegantissime) tonalità pastello: bianco, grigio, blu, rosa pesca, giallo limone.

È disponibile in cinque tonalità pastello: bianco, grigio, blu, rosa pesca, giallo limone - Credits: Whyd
Il design ovoidale restituisce un’esperienza audio uniforme a 360 gradi - Credits: Whyd
Whyd speaker si attiva con comando vocale ed è equipaggiato con un'app dedicata, disponibile per iOS e Android - Credits: Whyd
La parte superiore del diffusore è realizzata in vetro ed è dotata di tecnologia touch - Credits: Whyd
Credits: Whyd
Places
Hotel Droog: ad Amsterdam un albergo solo per due persone
News
La seconda edizione di Bologna Design Week
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Una giornata all’Ange Volant, progettata da Gio Ponti negli anni 20

Una giornata all’Ange Volant, progettata da Gio Ponti negli anni 20

È la dimora di Sophie Bouilhet-Dumas, tra i curatori della retrospettiva sull’architetto italiano in scena al Musée des Arts Décoratifs di Parigi fino al 10 febbraio
A Courmayeur, nel nuovo pop-up store di Bang & Olufsen

A Courmayeur, nel nuovo pop-up store di Bang & Olufsen

Aprirà in vista delle festività natalizie, in pieno centro storico, dal 7 dicembre al 28 febbraio 2019
Un inedito Bruno Munari in mostra a Napoli

Un inedito Bruno Munari in mostra a Napoli

Il Museo Plart porta, per la prima volta nel capoluogo partenopeo, un aspetto meno conosciuto dell’opera del grande designer italiano. Fino al prossimo 20 marzo
Quali sfide attendono le città del futuro?

Quali sfide attendono le città del futuro?

Prova a fare il punto il New York Times con il forum "Cities for Tomorrow" dove, venerdì 7 dicembre, interverrà anche l’architetto Stefano Boeri
Dicembre: le mostre di design e architettura

Dicembre: le mostre di design e architettura

Aspettando il Natale oppure approfittando del tempo libero durante le feste, ecco le mostre da non perdere questo mese. Piccoli (e grandi) appuntamenti per scoprire le nuove visioni del design