Turn Around, lo spremiagrumi in legno disegnato da KIBISI per MUUTO - Credits: MUUTO
Products

Spremiagrumi di design: 8 modelli per la cucina

Alessandro Mitola

Lo spremiagrumi è uno di quegli utensili indispensabili in cucina.

Esplora forme e materiali, concentrandosi sulla funzionalità, sul design o ambedue gli aspetti, passando dall’acciaio inossidabile al legno, dalla plastica al silicone.

Gli spremiagrumi di design sono veri e propri elementi decorativi, non soltanto sono utili dal punto di vista funzionale ma impreziosiscono l’ambiente domestico con la loro presenza.

Tra tutti i modelli, il Juicy Salif disegnato da Philippe Starck nel 1990 per Alessi è sicuramente lo spremiagrumi di design per eccellenza. Una vera icona dai tratti scultorei, le cui forme pare siano state ispirate da un calamaro servito al designer durante una vacanza.

Abbiamo selezionato otto modelli che proprio non possono mancare in cucina, scopriteli nella galleria fotografica.

Juicy Salif – L’iconico spremiagrumi disegnato da Philippe Starck per Alessi nel 1990. Realizzato in fusione di alluminio, è sicuramente uno degli progetti simbolo del designer francese. Un oggetto d’autore dalle forme scultoree di grande personalità - Credits: Alessi
MySqueeze – Un omaggio al celebre Juicy Salif di Philippe Starck per opera Roland Kreiter. MySqueeze è uno spremiagrumi pronto all’uso: si impugna prontamente in mano ed è particolarmente adatto per i limoni che spesso si devono spremere per ottenere poco succo, magari direttamente sulle vivande - Credits: Alessi
Citrus – Disegnato nel 2011 dal finlandese Eero Aarnio, Citrus è uno spremiagrumi estremamente funzionale, segnato da un segna essenziale e forme morbide. È realizzato in resina termoplastica in diverse colorazioni e presenta un manico pensato per versare il succo spremuto - Credits: Alessi
Squeezer - Disegnato da Studio Klass per Normann Copenhagen, Squeezer è uno spremiagrumi in silicone morbido e plastica, declinato in cinque diverse colorazioni. È un utensile da cucina altamente funzionale, regolabile secondo le dimensioni del frutto. La parte superiore funziona da recipiente e beccuccio versatore. Grazie al materiale flessibile con cui è realizzato, assicura una buona presa della pratica impugnatura - Credits: Normann Copenhagen
Citrange – Uno spremiagrumi a due facce messo a punto nel 2008 dal designer belga Quentin de Coster. Realizzato in polipropilene, Citrange presenta un lato di diametro più ampio, adatto alle arance, mentre l’altro di dimensioni più ridotte pensato per i limoni. Al centro è presente una cavità che ne consente la presa e alla base una serie di fori per indirizzare il succo nel bicchiere - Credits: Quentin de Coster
Turn Around – Uno spremiagrumi in legno estremamente essenziale, frutto di un lavoro progettuale di Kibisi, progetto fondato da Bjarke Ingels (BIG), Lars Larsen (Kilo Design) e Jens Martin Skibsted (Skibsted Ideation). Turn Around è uno spremiagrumi dal dna nordeuropeo privo di elementi decorativi, realizzato in faggio bianco e prodotto da MUUTO - Credits: MUUTO
KS 1481 – Una delle icone del design targato Kartell, oggi non più in produzione. Lo spremiagrumi KS1481 disegnato da Gino Colombini, grazie alla sua forma rivoluzionaria e al suo coperchio, consente di effettuare la spremitura senza toccare il frutto. Nel 1959 è stato premiato con il Compasso d’Oro - Credits: Kartell
Uno spremiagrumi firmato Giugiaro per Guzzini. Realizzato in materiale plastico è disponibile nelle varianti bianco, rosso e verde. Parola d’ordine funzionalità. A partire dalla fase di spremitura fino ad arrivare al lavaggio - Credits: Guzzini
News
Bronte, a Londra il nuovo ristorante firmato Tom Dixon
News
Demanio Marittimo Km-278: creatività in riva al mare
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

Uno stabilimento di 48 mila metri quadrati, nel cuore del distretto della ceramica italiana, tra tecnologia e automazione
Soluzioni all

Soluzioni all'autunno: 10 portaombrelli di design

Alcuni sono dei classici intramontabili del design italiano, altri sono modelli ironici e colorati, che portano allegria durante le giornate piovose. A ognuno il suo portaombrelli
Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Una vasca che guarda al futuro, realizzata in collaborazione con lo studio Why Not, equipaggiata con infusore di sali e cromoterapia
A Treviso una mostra sul tema del riuso


A Treviso una mostra sul tema del riuso


Un percorso espositivo che indaga il rapporto che intercorre tra arte, oggetti d’uso comune e scarti. Dal 27 ottobre al 10 febbraio 2019


A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

Nella disputa tra regola e libertà, pubblico e privato, proprietà e condivisione, l’architetto di Antivilla sceglie da che parte stare. Perchè è nella interazione che risiede la bellezza del progetto