La Superleggera con seduta imbottita colorata - Credits: Cassina
La Superleggera con seduta imbottita colorata - Credits: Cassina
La Superleggera rivestita con tessuto Boxblocks dell’artista olandese Bertjan Pot, per celebrare i 60 anni della collaborazione tra Cassina e Gio Ponti - Credits: Cassina
La Superleggera nella versione laccato nero - Credits: Cassina
La Superleggera in frassino laccato bicolore bianco e nero - Credits: Cassina
Fiat 1100 con fornitura di sedie 699 - Credits: Archivio Storico Cassina
Products

I 60 anni della Superleggera di Gio Ponti

La sedia 699 progettata da Gio Ponti nel 1957, entrata nella storia come Superleggera, non è mai uscita di produzione.

Riconosciuta dallo stesso architetto e designer milanese come uno dei suoi tre capolavori, insieme al grattacielo Pirelli a Milano e la Concattedrale di Taranto, è considerata un pezzo da collezione che unisce solidità e leggerezza. Pesa appena 1,7 kg e si solleva con un dito.

Ancora oggi la sedia 699 Superleggera è prodotta nel reparto falegnameria di Cassina di Meda, nel cuore della Brianza. Il legno viene lavorato con l’aiuto dei macchinari più moderni, ma restano invariati alcuni passaggi altamente artigianali, l’incollaggio, la levigatura e l’assemblaggio.

Il modello classico in frassino naturale, laccato nero o bianco con seduta in canna d’India, è accompagnato da alcune varianti provenienti dalla produzione di Cassina degli anni Cinquanta con seduta imbottita colorata in pelle o tessuto sfoderabili, insieme alle versioni speciali come il modello con struttura laccata bicolore bianca e nera disegnato per le esposizioni e mai messa in produzione.

Per celebrare i 60 anni di questa icona del design, quest’anno Cassina presenta un’inedita variante che va ad arrichire il catalogo. Si tratta di un’edizione limitata di 60 pezzi con struttura rossa e seduta in una versione rielaborata del tessuto Boxblocks dell’artista olandese Bertjan Pot.

Milano Design Week
5VIE art+design, le novità della quarta edizione
Products
Fornasetti e Comme des Garçons, tra design e moda
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

Uno stabilimento di 48 mila metri quadrati, nel cuore del distretto della ceramica italiana, tra tecnologia e automazione
Soluzioni all

Soluzioni all'autunno: 10 portaombrelli di design

Alcuni sono dei classici intramontabili del design italiano, altri sono modelli ironici e colorati, che portano allegria durante le giornate piovose. A ognuno il suo portaombrelli
Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Una vasca che guarda al futuro, realizzata in collaborazione con lo studio Why Not, equipaggiata con infusore di sali e cromoterapia
A Treviso una mostra sul tema del riuso


A Treviso una mostra sul tema del riuso


Un percorso espositivo che indaga il rapporto che intercorre tra arte, oggetti d’uso comune e scarti. Dal 27 ottobre al 10 febbraio 2019


A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

Nella disputa tra regola e libertà, pubblico e privato, proprietà e condivisione, l’architetto di Antivilla sceglie da che parte stare. Perchè è nella interazione che risiede la bellezza del progetto