La riedizione della poltrona con poggiapiedi Giulia - Credits: Ph. Andrea Ferrari
La riedizione della poltrona con poggiapiedi Giulia - Credits: Ph. Andrea Ferrari
La riedizione del tavolino basso Gio - Credits: Ph. Andrea Ferrari
Products

Tacchini riedita due icone di Gianfranco Frattini

Tacchini riscopre due classici del design italiano firmati da Gianfranco Frattini nel 1957. Stiamo parlando di due progetti che rendono omaggio al maestro Gio Ponti e alla moglie Giulia: una poltrona e un tavolino.

La poltrona con poggiapiedi Giulia riprende il progetto originale, tutt’oggi attuale nelle forme e nello spirito: un connubio di bellezza, comfort e armonia nelle forme. La scocca, dalle forme eleganti e avvolgenti, poggia su una base in legno di frassino tinto noce scuro o grigio.

Il tavolino basso Gio, vincitore del Compasso d’Oro 1957, esprime un’idea di rigore razionalista e di eleganza raffinata. È caratterizzato da una struttura lineare in legno e da un piano bifacciale in frassino tinto noce scuro o grigio da un lato, oppure in laminato giallo, grigio e blu acciaio dall’altro.

News
A Parigi un’oasi di benessere firmata Aesop
News
Atmosfere scandinave a New York
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

Uno stabilimento di 48 mila metri quadrati, nel cuore del distretto della ceramica italiana, tra tecnologia e automazione
Soluzioni all

Soluzioni all'autunno: 10 portaombrelli di design

Alcuni sono dei classici intramontabili del design italiano, altri sono modelli ironici e colorati, che portano allegria durante le giornate piovose. A ognuno il suo portaombrelli
Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Una vasca che guarda al futuro, realizzata in collaborazione con lo studio Why Not, equipaggiata con infusore di sali e cromoterapia
A Treviso una mostra sul tema del riuso


A Treviso una mostra sul tema del riuso


Un percorso espositivo che indaga il rapporto che intercorre tra arte, oggetti d’uso comune e scarti. Dal 27 ottobre al 10 febbraio 2019


A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

Nella disputa tra regola e libertà, pubblico e privato, proprietà e condivisione, l’architetto di Antivilla sceglie da che parte stare. Perchè è nella interazione che risiede la bellezza del progetto