Riflessi - Tavolo Living con due gambe inclinate e sovrapposte fra loro in maniera asimmetrica. Il piano è in cristallo temperato.
Products

Tavoli di vetro: trasparenze contemporanee

Rigorosi e geometrici oppure sinuosi ed eleganti, che arredano con raffinata sobrietà: i tavoli di vetro e cristallo possono diventare l'elemento chiave della zona living.

Il merito sta proprio nello spirito ipercontemporaneo del vetro, che si presta a design minimalisti e dagli accenti futuristici. Un materiale che esprime leggerezza e modernità, venendo utilizzato non solo dal design ma sempre più spesso anche dall'architettura.

Abbiamo selezionato alcuni tavoli di vetro di design, tutti da sfogliare nella gallery qui sotto.

Viadurini - Iside: tavolo allungabile con piano in cristallo. La struttura è in acciaio inox lucido mentre le gambe in legno massello tinto noce.
Viadurini - Jinni: tavolo con piano in cristallo temperato. Le gambe sono realizzate in policarbonato, mentre la struttura è in acrilico.
B&B Italia - Oskar è il tavolo disegnato da Vincent Van Duysen per B&B Italia. Il piano è in vetro cattedrale con superficie irregolare. Le gambe sono in legno massello di faggio veniciato lucido.
Calligaris - Tavolo Paper (rettangolare) caratterizzato dal giunto strutturale in lastra di metallo piegata più volte. Il piano è in vetro temprato trasparente, mentre le gambe sono in faggio sbiancato.
Calligaris - Tavolo Paper (rotondo), con piano in vetro temprato trasparente, gambe in in faggio sbiancato ed elemento giunzione in metallo verniciato sky blue.
Cassina - Tavolo La Rotonda di Mario Bellini - Collezione Cassina I Contemporanei - con gambe in frassino e piano in cristallo.
Cassina - LC6 di Le Corbusier, Pierre Jeanneret, Charlotte Perriand - Collezione Cassina I Maestri - con basamento in acciaio cromato trivalente e piano in cristallo o vetro stampato.
Fiam Italia - Tavolo Plie composto da due basi in vetro sagomato e piano in vetro extralight.
Fiam Italia - Tavolo Veblén con gambe in vetro extralight fuso e finitura "Rosa Veblén" trasparente. Il piano è in legno laccato nero lucido e possiede tre aperture centrali coperte da elementi in vetro extralight fuso con finitura "Rosa Veblén" trasparente.
Flexform - Tavolo Gipsy con struttura in legno massello noce canaletto e piano in vetro con finitura lucida.
Flexform - Tavolo Moka con struttura in metallo laccato e piano in cristallo trasparente o acidato.
Glas Italia - Tavolo Lady Hio disegnato da Philippe Starck insieme a S. Schito. Il piano bisellato è stato realizzato in cristallo trasparente extralight. Le gambe, avvitate al piano, sono in vetro borosilicato soffiato e sagomato.
Glas Italia - Tavolo Shimmer disegnato da Patricia Urquiola. Realizzato con cristallo acidato o trasparente, possiede una speciale finitura multicromatica cangiante la cui colorazione varia in funzione dell’angolo di incidenza della luce e del punto di osservazione.
Lema - Tavolo 3Pod disegnato da Francesco Rota, con piano in vetro e struttura in metallo verniciato bianco o metallo verniciato nero.
Molteni - Unisce design e scultura il Tavolo ARC di Molteni, realizzato con un innovativo cemento “leggero”, capace di incorporare il colore. Piano in cristallo trasparente extrachiaro temperato.
Molteni - Tavolo 45°: un tavolos enza spigoli, grazie ai piani smussati. Il piano è in cristallo trasparente mentre la struttura è in alluminio rivestita in rovere nero o laccata opaca.
Riflessi - Tavolo Shangai Small con base in alluminio e piano in vetro. Le gambe sono sovrapposte tra loro in maniera asimmetrica con snodo centrale.
Riflessi - Tavolo Living con due gambe inclinate e sovrapposte fra loro in maniera asimmetrica. Il piano è in cristallo temperato.
Gebrüder Thonet Vienna GmbH - Arc Coffee Table, tavolino da caffè con tre punti d’appoggio realizzati in legno di faggio curvato a vapore e piano in vetro.
Tonelli Design - Tavolo Twiggy con piano in vetro e basamento in acciaio inox.
Tonelli Design - Tavolo Livingstone allungabile in vetro temperato. Il piano è in vetro, mentre le gambe sono in metallo cromato.
Zanotta - Tavolo Spillo disegnato da Damian Williamson con gambe in lega di alluminio e piano in cristallo temperato trasparente.
Zanotta - Tavolo Reale in cristallo con bordi bisellati e struttura in rovere naturale.
Knoll - Tavolo Platner - Disegnato da Warren platner nel 1966, possiede una struttura in acciaio formata da centinaia di bacchette di acciaio curvate e saldate al piano di vetro.
Knoll - Barcelona® Table - Un classico, disegnato da Ludwig Mies van der Rohe nel 1929. Piano in vetro trasparente e struttura in acciaio. La base del tavolo nasconde la firma dell'architetto e designer tedesco.
MDF Italia - Tavolo S table di Xavier Lust, con struttura a forma di S stampato in Cristalplant® bianco opaco o Ceramilux® nero lucido. Piano in cristallo.
MDF Italia - Tavolo Lim 3.0 by Metrica disegnato da Bruno Fattorini. I piani sono ad incasso in cristallo temperato laccato, mentre la struttura è in estruso di alluminio.
News
Stefan Diez in mostra al MAKK di Colonia
Products
PJ9, lo speaker fluttuante di LG
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

Uno stabilimento di 48 mila metri quadrati, nel cuore del distretto della ceramica italiana, tra tecnologia e automazione
Soluzioni all

Soluzioni all'autunno: 10 portaombrelli di design

Alcuni sono dei classici intramontabili del design italiano, altri sono modelli ironici e colorati, che portano allegria durante le giornate piovose. A ognuno il suo portaombrelli
Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Una vasca che guarda al futuro, realizzata in collaborazione con lo studio Why Not, equipaggiata con infusore di sali e cromoterapia
A Treviso una mostra sul tema del riuso


A Treviso una mostra sul tema del riuso


Un percorso espositivo che indaga il rapporto che intercorre tra arte, oggetti d’uso comune e scarti. Dal 27 ottobre al 10 febbraio 2019


A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

Nella disputa tra regola e libertà, pubblico e privato, proprietà e condivisione, l’architetto di Antivilla sceglie da che parte stare. Perchè è nella interazione che risiede la bellezza del progetto