Credits: Industrial Facility
Products

The Ode Lamp, le lampade poetiche e minimali di Herman Miller

The Ode Lamp nasce dallo studio dei comportamenti umani più istintivi e dalla voglia di mettere al mondo un oggetto che racchiude la forza di un’idea.

The Ode Lamp è semplicità poetica che si eleva per uno scopo: illuminare con classe per far fronte all’atavica necessità dell’uomo di fuggire dal buio.

Nato dal lavoro dello studio inglese Industrial Facility per l’azienda leggendaria Herman Miller, il progetto consiste in una famiglia di lampade LED di varie altezze e misure, in grado di adattarsi agli ambienti e alle superfici e declinare, con estrema eleganza, la luce in forma.

Per scrivanie, tavoli o free-stand per pavimenti, in bianco o in nero, dotata di una luce soffice che non infastidisce e che assolve egregiamente il compito di Sam Hecht e Kim Colin, i due designer che hanno partorito The Ode Lamp: lavorare sull’istintiva attrazione dell’essere umano nei confronti della luce.

Credits: Industrial Facility
Credits: Industrial Facility
Credits: Industrial Facility
Places
FoodLoft, lo spazio di Simone Rugiati firmato Panzeri
Milano Design Week
10 eventi da non perdere al Fuorisalone 2016
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

Uno stabilimento di 48 mila metri quadrati, nel cuore del distretto della ceramica italiana, tra tecnologia e automazione
Soluzioni all

Soluzioni all'autunno: 10 portaombrelli di design

Alcuni sono dei classici intramontabili del design italiano, altri sono modelli ironici e colorati, che portano allegria durante le giornate piovose. A ognuno il suo portaombrelli
Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Una vasca che guarda al futuro, realizzata in collaborazione con lo studio Why Not, equipaggiata con infusore di sali e cromoterapia
A Treviso una mostra sul tema del riuso


A Treviso una mostra sul tema del riuso


Un percorso espositivo che indaga il rapporto che intercorre tra arte, oggetti d’uso comune e scarti. Dal 27 ottobre al 10 febbraio 2019


A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

Nella disputa tra regola e libertà, pubblico e privato, proprietà e condivisione, l’architetto di Antivilla sceglie da che parte stare. Perchè è nella interazione che risiede la bellezza del progetto