Venini per MSGM
Venini per MSGM
Venini per MSGM
Venini per MSGM
Products

La nuova capsule collection di Venini per MSGM

È un dialogo inedito quello tra Venini, storica vetreria artistica muranese nata nel 1921, e MSGM. Il marchio di moda fondato da Massimo Giorgetti ha voluto festeggiare il decimo anniversario con una collezione di vasi in vetro soffiato animati dal colore.

«Da sempre ammiro le creazioni e la storia di Venini, sia come cliente che da estimatore del brand. È un onore, oltre che la realizzazione di un sogno, poter contribuire personalmente con la mia visione al patrimonio di collaborazioni artistiche che solo Venini può vantare in Italia e nel mondo. L'essermi potuto letteralmente sporcare le mani in fornace è stata un'esperienza irripetibile e indimenticabile, l'energia del fuoco di quei forni mi rimarrà per sempre impressa», ha raccontato Giorgetti.

Design e moda si incontrano così in una linea composta da quattro modelli di vasi disponibili in un'edizione limitata di 19 pezzi ciascuno, a cui si aggiunge un’opera unica esposta nel nuovo flagship store MSGM di Milano, inaugurato a settembre.

Realizzati dai maestri della fornace Venini, i pezzi della collezione sono impreziositi da tessere policrome e graniglia di vetro colorato applicate a caldo, in una originale composizione cromatica.

Una collaborazione, quella con MSGM, in perfetta sintonia con la volontà del Gruppo Damiani - che nel 2016 ha acquisito la maggioranza della Venini – di stringere rapporti sempre più stretti con le aziende del lusso, mettendo a disposizione il savoir-faire artigiano della vetreria per la realizzazione di collezioni per conto terzi.

«La collaborazione con MSGM dimostra, ancora una volta, l’approccio contemporaneo di Venini. Oggi, non esistono più confini creativi, ma solamente stimoli provenienti da ambiti diversi, che consentono di sperimentare nuovi linguaggi. Questo è il punto di forza della vetreria che, da sempre, interpreta le molte declinazioni del bello attraverso il patrimonio del “saper fare” apprezzato in tutto il mondo. La partnership con Massimo Giorgetti è stata particolarmente interessante, anche perché la sua stessa visione creativa è fatta di contaminazioni, quelle fra moda, arte e musica», ha raccontato Silvia Damiani, Vicepresidente del Gruppo Damiani.