Products

Vipp Shelter, in fuga dal caos urbano

Si installa in poco in meno di cinque giorni il nuovo rifugio prefabbricato prodotto da Vipp. «È un luogo dove ricaricare le batterie e fare il pieno di energia», racconta Kasper Egelund, amministratore delegato dell’azienda danese.

Nei suoi 55 metri quadrati, Vipp Shelter offre una via di fuga al caos urbano ed è curato in ogni dettaglio. Una griglia strutturale in acciaio sostiene i due livelli del nucleo abitativo, dove sono collocati bagno e camera da letto: sono gli unici ambienti isolati rispetto alla zona giorno al pianterreno, dove trovano spazio la cucina, la sala da pranzo e il soggiorno. Elemento distintivo della struttura sono le ampie finestre scorrevoli a tutta altezza, che concedono una vista panoramica sulla natura circostante e allo stesso tempo forniscono un riparo sicuro.

Anche gli interni sono progettati per dare risalto alla natura e sono ritmati da tonalità scure. Tutti gli elementi d’arredo presenti all'interno del rifugio sono naturalmente firmati Vipp: dalle luci al tavolo, passando per le mensole e le ceramiche. Non resta che scegliere dove posizionarlo.

Storytelling
Aldo Bakker e l'essenzialità
News
Digital Design Days 2017
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Lontano dalle grandi città, ecco gli appuntamenti con l'arte contemporanea da non perdere
Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

In spiaggia, in montagna o tra un'avventura e l'altra, abbiamo selezionato qualche novità da gustarsi durante le ferie estive
Le piscine abbandonate del Regno Unito

Le piscine abbandonate del Regno Unito

Il fotografo Gigi Cifali ne ha ritratte decine: il risultato è un progetto fotografico che racconta le trasformazioni sociali dell'ultimo secolo
Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Fukasawa è il designer giapponese che pratica la semplicità. Nelle sue forme equilibrate non esistono eccessi, solo quello che è necessario. In trentotto anni di carriera ha reinventato sedie, divani, mobili, lampade, congegni elettronici, telefoni. Il suo obiettivo? Migliorare con i suoi progetti la vita di tutti i giorni, attraverso un design “giusto”
Ad Amatrice la Casa del Futuro firmata Stefano Boeri

Ad Amatrice la Casa del Futuro firmata Stefano Boeri

Un polo di innovazione sostenibile dedicato ai giovani: ecco il progetto di recupero e rifunzionalizzazione del Complesso Don Minozzi