A sinistra — Tessuto in puro lino, Playful Plaid di Dedar. Sedia Tuffy in massello di faggio e polipropilene caricato di fibra di vetro, design Konstantin Grcic per Magis. Specchio con cornice in alluminio, Altea di Riflessi. Giacca, pantaloni e sandali Tabi, Maison Margiela. A destra — Seduta da ufficio Ginevra di Cantori. Scrittoio Tanis, design Pierre Paulin per Ligne Roset. Sul tavolo spremiagrumi Juicy Salif, di Philippe Starck per Alessi. Lampada da terra Megaron in alluminio lucido nero, design Gianfranco Frattini per Artemide. Sulla colonna: lampada Elmetto disegnata da Elio Martinelli nel 1976 per Martinelli Luce
A sinistra — Scrittoio Stylo Wood con struttura in legno di noce, design T. Colzani per Porada. Giacca N°21, abito Lemaire. A destra — Tavolino basso Pivot con struttura in ferro e piani in olmo fossile, design Giacomo Moor per Sem Milano. Tappeto Psychedelic Flower in seta tessuta a mano, design Valentina Cameranesi per Karpeta.
A sinistra — Tavolini in ottone Opera di Ghidini 1961, disegnati da Richard Hutten per gli interni del Dutch National Opera and ballet di Amsterdam. A destra — Bicchieri in plastica Scotch Fumé e Whiskey Tumbler Lilla, di Mario Luca Giusti. Giacca Givenchy.
A sinistra — Divano Labanca, design Lievore Altherr Molina per Tacchini. Struttura contenitore d’angolo in metallo di VCS per Officinanove. In primo piano: vaso Black Belt di Peter Marino per Venini. A destra — Poltrona Beetle High Back scocca in poliuretano rivestita in tessuto con base a razze in alluminio, design Giancarlo Bisaglia per Infiniti. Giacca doppiopetto e gonna Rochas.
A sinistra — Strutture contenitore in metallo di VCS per Officinanove. Vaso in vetro Black Belt edizione limitata di Peter Marino per Venini. A destra — Divano componibile Cosy con tavolino, design Francesco Rota per MDF Italia. In mano: sedia pieghevole in polipropilene Piana, design David Chipperfield per Alessi. Giacca M Missoni, pantaloni Tessa.
Products

Women at work

Foto di Ilaria Orsini

Moda di Marco Dellassette

Set design di Cameranesi & Pompili

Model: Anna Tihoncuk @ Monster Mgmt,
Make up artist Chiara Guizzetti @ Greenappleitalia
Hair stylist Daniele Falzone @ Atomo Management using Kérastase Extensioniste
Stylist assistant Margherita Righetti
Photographer assistant Roberto Mendoza
Digital assistant Andrea Marinello

Si ringrazia 5VIE Milano per la location.

Coordinamento di Francesca Santambrogio

News
Il piano a induzione Lapitec si aggiudica l’Archiproducts Design Award

News
Twils approda a Firenze
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Milano Design Film Festival 2019: un po’ di anticipazioni

Milano Design Film Festival 2019: un po’ di anticipazioni

Il mondo del progetto torna sul grande schermo. Dal 24 al 27 con la settima edizione della rassegna cinematografica ideata da Antonella Dedini e Silvia Robertazzi
Tra passato e futuro: Tbilisi e l

Tra passato e futuro: Tbilisi e l'architettura

La capitale delle Georgia è in piena trasformazione. E a rappresentare il volto sfaccettato della città è un mix architettonico in cui convivono edifici sovietici, architetture contemporanee e abitazioni tradizionali. Abbiamo fatto un giro tra i suoi landmark architettonici
Un rifugio in alta quota, in Norvegia

Un rifugio in alta quota, in Norvegia

A 1125 metri di altitudine, un’architettura in legno e vetro in grado di resistere alle condizioni climatiche più ostili. A firmarla lo studio di progettazione Arkitektvaerelset
Organizzare il vino: 10 portabottiglie di design

Organizzare il vino: 10 portabottiglie di design

Creare un angolo della casa dedicato alle bottiglie di vino può essere molto elegante: ecco qualche portabottiglie per dare forma a una piccola cantina di design
Scrigno Mollino

Scrigno Mollino

Tagli, ritagli e frattaglie degli archivi torinesi che custodiscono i tesori creativi di uno dei più visionari e misteriosi architetti italiani del Novecento