Sketch Glasses - Credits: Zaha Hadid Architects
Solis Candles - Credits: Zaha Hadid Architects
Braid Vase White - Credits: Zaha Hadid Architects
Contour Set Black - Credits: Zaha Hadid Architects
Contour Set White - Credits: Zaha Hadid Architects
Icon Cups Set White - Credits: Zaha Hadid Architects
Icon Cups Set Black - Credits: Zaha Hadid Architects
Illusion Set - Credits: Zaha Hadid Architects
Z-Play - Credits: Zaha Hadid Architects
Braid Vase Black - Credits: Zaha Hadid Architects
Products

La Collection 2016 di Zaha Hadid

Valentina Lonati

Prendere ispirazione dall'architettura (la propria) e realizzare una collezione di accessori per la casa e la tavola. È quello che aveva in mente Zaha Hadid per la sua Collection 2016, sviluppata nei primi mesi dell'anno e presentata durante il recente Maison & Objet di Parigi.

«Il design e l'architettura sono sempre stati collegati nel mio lavoro, tanto che alcuni dei miei primi progetti furono proprio dei disegni di prodotto. Per questo il design ha un'importanza particolare sia per me sia per il mio team: stimola la creatività e ci offre l'opportunità di esprimere le nostre idee attraverso mezzi diversi.» - ha dichiarato Zaha in occasione di una mostra a lei dedicata al Guggenheim di New York.

Il risultato è una serie di oggetti – candele profumate, vasi, piatti, bicchieri, articoli da regalo e soprammobili – che rispecchia l'approccio di Zaha Hadid nella progettazione architettonica. Nata dagli ultimi disegni della progettista, la Collection 2016 è stata portata a termine dal suo studio londinese.

A caratterizzare la linea di oggetti è il mix di materiali utilizzati, dal vetro alla porcellana Bone China fino all'acciaio e al PVD. A fare da fil rouge, invece, sono le illusioni ottiche, presenti in molti elementi della collezione.

La linea di accessori Collection 2016 è disponibile in edizione limitata e sarà messa in vendita esclusivamente presso Selfridges, a Londra.

News
Icon Design di settembre è in edicola
Storytelling
Rem Koolhaas visto dal figlio
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

Uno stabilimento di 48 mila metri quadrati, nel cuore del distretto della ceramica italiana, tra tecnologia e automazione
Soluzioni all

Soluzioni all'autunno: 10 portaombrelli di design

Alcuni sono dei classici intramontabili del design italiano, altri sono modelli ironici e colorati, che portano allegria durante le giornate piovose. A ognuno il suo portaombrelli
Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Una vasca che guarda al futuro, realizzata in collaborazione con lo studio Why Not, equipaggiata con infusore di sali e cromoterapia
A Treviso una mostra sul tema del riuso


A Treviso una mostra sul tema del riuso


Un percorso espositivo che indaga il rapporto che intercorre tra arte, oggetti d’uso comune e scarti. Dal 27 ottobre al 10 febbraio 2019


A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

Nella disputa tra regola e libertà, pubblico e privato, proprietà e condivisione, l’architetto di Antivilla sceglie da che parte stare. Perchè è nella interazione che risiede la bellezza del progetto