Sketch Glasses - Credits: Zaha Hadid Architects
Solis Candles - Credits: Zaha Hadid Architects
Braid Vase White - Credits: Zaha Hadid Architects
Contour Set Black - Credits: Zaha Hadid Architects
Contour Set White - Credits: Zaha Hadid Architects
Icon Cups Set White - Credits: Zaha Hadid Architects
Icon Cups Set Black - Credits: Zaha Hadid Architects
Illusion Set - Credits: Zaha Hadid Architects
Z-Play - Credits: Zaha Hadid Architects
Braid Vase Black - Credits: Zaha Hadid Architects
Products

La Collection 2016 di Zaha Hadid

Valentina Lonati

Prendere ispirazione dall'architettura (la propria) e realizzare una collezione di accessori per la casa e la tavola. È quello che aveva in mente Zaha Hadid per la sua Collection 2016, sviluppata nei primi mesi dell'anno e presentata durante il recente Maison & Objet di Parigi.

«Il design e l'architettura sono sempre stati collegati nel mio lavoro, tanto che alcuni dei miei primi progetti furono proprio dei disegni di prodotto. Per questo il design ha un'importanza particolare sia per me sia per il mio team: stimola la creatività e ci offre l'opportunità di esprimere le nostre idee attraverso mezzi diversi.» - ha dichiarato Zaha in occasione di una mostra a lei dedicata al Guggenheim di New York.

Il risultato è una serie di oggetti – candele profumate, vasi, piatti, bicchieri, articoli da regalo e soprammobili – che rispecchia l'approccio di Zaha Hadid nella progettazione architettonica. Nata dagli ultimi disegni della progettista, la Collection 2016 è stata portata a termine dal suo studio londinese.

A caratterizzare la linea di oggetti è il mix di materiali utilizzati, dal vetro alla porcellana Bone China fino all'acciaio e al PVD. A fare da fil rouge, invece, sono le illusioni ottiche, presenti in molti elementi della collezione.

La linea di accessori Collection 2016 è disponibile in edizione limitata e sarà messa in vendita esclusivamente presso Selfridges, a Londra.

News
Icon Design di settembre è in edicola
Storytelling
Rem Koolhaas visto dal figlio
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Sulla torre di Gio Ponti

Sulla torre di Gio Ponti

Sobrio, elegante. Innovativo, ma in armonia con il contesto. A Milano, il primo grattacielo italiano ha un’anima swing e segna l’ultima collaborazione tra Lancia e Ponti
I cani di Elliott Erwitt in mostra a Treviso

I cani di Elliott Erwitt in mostra a Treviso

Casa dei Carraresi ospita un grande percorso espositivo dedicato a un tema tanto caro al fotografo americano, quello degli amici a quattro zampe
Un tour di architettura in compagnia di Kengo Kuma


Un tour di architettura in compagnia di Kengo Kuma


A Tokyo, l’architetto giapponese condivide l'ispirazione 
per la realizzazione del Tokyo 2020 Stadium. Un’esperienza targata Airbnb
Il lessico kantiano secondo l

Il lessico kantiano secondo l'information design: Valerio Pellegrini

Da Wild Mazzini, la prima galleria dedicata interamente all'information design, va in scena un progetto che unisce la filosofia alla rappresentazione visiva dei dati
The Venice Glass Week 2018

The Venice Glass Week 2018

Torna il festival internazionale dedicato all’arte vetraria, con 180 appuntamenti tra mostre, visite guidate, conferenze e workshop