Fermagli Leone, Annone Brianza (Lecco), dal 1850
Sapone Reseda, Genova, dal 1903
Tac­cuino Tas­sotti, Bas­sano del Grappa (Vicenza), dal 1957
Tagliere per la rigatura dello gnocco. Attrezzo tradizionale, data sconosciuta
Spugna naturale Rosenfeld, Trieste, dal 1896
Tamarindo Erba Carlo Erba, Milano, dal 1898
Crystal Ball, Burago di Molgora (Monza-Brianza), dal 1947
Coccoina, Voghera (Pavia), dal 1927
Carte da gioco Modiano, Trieste, dal 1884
Carta aromatica d'Eritrea, Piacenza, dal 1927
Cannelli di zolfo, rimedio popolare contro torcicollo e dolori articolari, Genova, XIX secolo
Amarena Fabbri, Bologna, dal 1915
Storytelling

10 oggetti iconici dal design italiano

Laura Barsottini

Li abbiamo avuti sotto gli occhi fin da bambini e, forse, mai li abbiamo considerati oggetti di design. In realtà, fanno parte della storia industriale del made in Italy più puro, quello di uso quotidiano, capace di sopravvivere a due guerre.

La colla Coccoina. Le bolle di plastica gonfiabile Crystal Ball. E le carte da gioco Modiano, l'amarena Fabbri e i fermagli Leone. Ma anche i più anonimi cannelli di zolfo medicamentosi o il tagliere per la rigatura degli gnocchi.

L'idea di salvaguardare e ridonare dignità a questi archetipi di design italiano sommerso è venuta alla giornlista Anna Lagorio e al fotografo Alex Carnevali durante un viaggio di qualche anno fa in Calabria e Basilicata. Così è nata Fattobene, una piattaforma per la ricerca e la promozione di oggetti italiani che esistono da generazioni, di cui ricostruisce storie e curiosità. Aggiornato settimanalmente, offrirà a breve anche un gustoso servizio di e-commerce.

News
Dal Pad di Londra, i cinque design emergenti
News
Tutte le novità della sesta edizione di Operæ 2015
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Milano Design Film Festival 2019: un po’ di anticipazioni

Milano Design Film Festival 2019: un po’ di anticipazioni

Il mondo del progetto torna sul grande schermo. Dal 24 al 27 con la settima edizione della rassegna cinematografica ideata da Antonella Dedini e Silvia Robertazzi
Tra passato e futuro: Tbilisi e l

Tra passato e futuro: Tbilisi e l'architettura

La capitale delle Georgia è in piena trasformazione. E a rappresentare il volto sfaccettato della città è un mix architettonico in cui convivono edifici sovietici, architetture contemporanee e abitazioni tradizionali. Abbiamo fatto un giro tra i suoi landmark architettonici
Un rifugio in alta quota, in Norvegia

Un rifugio in alta quota, in Norvegia

A 1125 metri di altitudine, un’architettura in legno e vetro in grado di resistere alle condizioni climatiche più ostili. A firmarla lo studio di progettazione Arkitektvaerelset
Organizzare il vino: 10 portabottiglie di design

Organizzare il vino: 10 portabottiglie di design

Creare un angolo della casa dedicato alle bottiglie di vino può essere molto elegante: ecco qualche portabottiglie per dare forma a una piccola cantina di design
Scrigno Mollino

Scrigno Mollino

Tagli, ritagli e frattaglie degli archivi torinesi che custodiscono i tesori creativi di uno dei più visionari e misteriosi architetti italiani del Novecento